L’omaggio a Battisti torna a Nardò: l’8 agosto serata a Torre Squillace. Resta il Premio traslocato a Galatone per il 23

4455

Nardò – Celebrare Lucio Battisti nei luoghi neretini che lo videro gradito ospite mezzo secolo fa con una nuova iniziativa, mentre il “Premio Battisti” per il secondo anno consecutivo trasloca da Nardò a Galatone.

Il Comune intende omaggiare il cantante di Poggio Bustone promuovendo una serata organizzata dall’associazione “Musica e Spettacolo” in programma il prossimo 8 agosto (ore 21:30, ingresso libero) a Torre Squillace, località neretina nei pressi di Sant’Isidoro al confine con Porto Cesareo.

Cinquant’anni di Acqua azzurra Acqua chiara – Omaggio a Lucio Battisti”, è il titolo del concerto affidato alla voce di Piero Plantera (foto) e al gruppo “La storia siamo noi live band” per  celebrare Battisti in un luogo-simbolo del legame tra Lucio Battisti e questa terra. A Torre Squillace infatti Battisti e Mogol soggiornarono negli anni Sessanta e qui secondo testimonianze e ricordi i due avrebbero scritto proprio i versi di “Acqua Azzurra Acqua Chiara”, forse ispirati dalle acque limpide del mare di Nardò.

Pubblicità

Il Comune patrocinerà e comparteciperà alle spese per la realizzazione dell’evento con un contributo di 790 euro, oltre alla messa a disposizione dell’area pubblica antistante Torre Squillace.

L’appuntamento e la polemica Da due anni non si tiene più il “Premio Battisti”, storica kermesse musicale “made in Nardò” ideata a fine anni Novanta da Maurizio Leuzzi per omaggiare il grande Lucio. Dissidi e battibecchi tra organizzatori e gli attuali amministratori comunali hanno portato nel 2018 Leuzzi e i suoi collaboratori a “traslocare” nella vicina Galatone. Stessa sorte quest’anno, con la XXI edizione del Premio che si terrà il 23 agosto sempre a Galatone in piazza Crocifisso.

Altro dettaglio: già nell’estate 2017 (l’ultima nella quale il “Premio Battisti” si tenne a Nardò, in una struttura privata) gli attuali amministratori tentarono di convincere Maurizio Leuzzi e i suoi collaboratori a tenere il “Premio Battisti” a Torre Squillace, per le ragioni storiche sopra citate. L’accordo, inizialmente annunciato (tanto che l’appuntamento finì nel cartellone estivo di quell’anno) saltò e la serata per Battisti a Torre Squillace non si tenne.

Una “mancanza” alla quale il Comune porrà rimedio il prossimo 8 agosto, quando un altro sodalizio artistico e musicale canterà le canzoni di Battisti nei luoghi ad esse legate, realizzando quindi anche una propria idea che sembrava accantonata dopo il “no” di Leuzzi.

Pubblicità