Livelli di inquinamento sotto controllo, a Galatone, con le tre centraline realizzate dagli studenti del “Medi”

1271

Galatone – Inquinamento atmosferico sotto controllo, a Galatone, grazie all’istituto “Enrico Medi”. È giunto a conclusione pochi giorni fa il progetto “Popolo digitale”, percorso laboratoriale portato avanti dai ragazzi della quarta A (indirizzo informatico) e da un gruppo di alunni della terza A della scuola guidata dal dirigente Davide Cammarota.

Gli studenti hanno realizzato tre centraline di rilevazione del particolato pm 2,5 e pm 10: una di queste è stata installata a scuola, nella sede di via Scorrano, un’altra in zona Cappuccini, area della città di maggiore altitudine rispetto alle altre, mentre la terza è stata donata al Comune.

Il Progetto Pon (coordinato dal tutor Cesare De Rosa, docente di “sistemi e reti” al Medi, e dall’esperto formatore digitale Francesco “Piersoft” Paolicelli, che da diversi anni collabora con l’istituto) si è incrociato con l’alternanza scuola/lavoro seguita dalla professoressa Caterina Aprile, nell’ambito della quale gli studenti del Medi hanno lavorato a contatto con la Asl di Lecce: ne è venuta fuori una app per la lettura dei dati, facile da utilizzare e accessibile a tutti, oltre a mappe e infografiche interattive sull’incidenza tumorale nel territorio.

Pubblicità

Nei giorni scorsi è stata proprio l’Amministrazione comunale a ringraziare alunni e docenti per il lavoro svolto: intervenuti alla presentazione dei risultati dei corsi il vicesindaco Daniela Colazzo e l’assessore all’ambiente Roberto Bove, oltre al dirigente comunale Alessandro Verona, che hanno annunciato il coinvolgimento dei ragazzi nella redazione del Piano urbanistico generale.

Pubblicità