Liliana Segre “cittadina onoraria di Tricase”, la proposta arriva dalle scuole

748

Tricase – La senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta ai campi di sterminio nazisti, diventerà cittadina onoraria di Tricase. Il riconoscimento verrà conferito, venerdì 21 febbraio, nel corso del Consiglio comunale che per l’occasione si terrà a partire dalle ore 9 nella Sala del Trono di Palazzo Gallone. Unico il punto all’ordine del giorno.

La proposta di concedere la cittadinanza onoraria alla senatrice 89enne (che non potrà essere presente all’incontro) è partita dall’iniziativa della dirigente del Liceo G. Comi di Tricase Antonella Cazzato (di Taviano) e dall’Istituto comprensivo Giovanni Pascoli presieduto da Annamaria Turco (di Tricase).

La sua storia

Liliana Segre, matricola 75190 ad Auschwitz, rimase vittima delle leggi razziali fasciste in quanto ebrea e costretta ad abbandonare la scuola nel 1938, all’età di soli 8 anni. Il 30 gennaio 1944 venne deportata dal “Binario 21” al campo di concentramento di Birkenau- Auschwitz, costretta ai lavori forzati e  liberata il 1° maggio 1945. Il 19 gennaio 2018 è stata nominata senatrice a vita dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella “per aver illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale”. Il suo nome è spesso preso di mira dagli “odiatori seriali” con insulti e minacce sui social network.