Lido Marini, Torre Mozza, Torre San Giovanni: la riqualificazione della costa di Ugento non dimentica nessuno

4383

Ugento – Da Torre San Giovanni a Torre Mozza, da Lido Marini al bacino di Rottacapozza e all’area Fontanelle: a partire da questo e per i prossimi due anni per il paesaggio costiero ugentino sono previsti interventi di valorizzazione e riqualificazione integrata  decisamente rilevanti, nell’ordine comunque dei milioni di euro.

Si tratta di cantieri destinati a mettere in risalto il grosso patrimonio ambientale del Comune, ma anche di risolvere problemi ormai non più derogabili come la rete idrica e fognaria a Torre Mozza – Fontanelle (12 milioni) e a Torre San Giovanni (17 milioni).

Fondali da dragare, faro da ristrutturare

Un quadro completo La più recente occasione in cui si fornisce un quadro pressoché completo e aggiornato è una deliberazione della Giunta comunale, presieduta da Massimo Licci, in cui si fissa una seconda modifica del piano delle opere pubbliche varato nel marzo scorso e valido per gli anni ’19 – ’20. Si tratta di spostamenti tecnico-nomativi di somme su vari capitoli del bilancio e di schede specifiche.

Pubblicità

Si chiama “Intervento strategico funzionale ad una ottimizzazione della fruizione di aree urbane/sub urbane e di infrastrutture per il miglioramento dei servizi di accoglienza nel settore turistico” nella marina di Torre San Giovanni. Si spostano 100mila euro dalla voce Entrate vincolate a Stanziamenti di bilancio, per fare un esempio delle modifiche. Il dato importante è che l’investimento resta quello che era: un milione e mezzo.

Deflusso delle acque piovane

Torre San Giovanni figura anche come destinataria di altri progetti. Con Lido Marini, la marina vedrà l’intervento necessario per migliorare il deflusso delle acque piovane per un importo di un milione 200mila euro. Torneranno ad essere dragati i fondali del porticciolo turistico operazione che comporta una spesa di 4 milioni 390mila euro. Col progetto europeo Cohen (di cui piazzasalento.it ha già parlato), c’è anche la ristrutturazione della Torre del faro o Torre Carlo V, cui è destinata una somma di 458mila euro.

Attenzione a Lido Marini Si chiama “Riqualificazione integrata del paesaggio costiero Ugento – Lido Marini” l’opera da 614,350, che inizialmente ne prevedeva quasi il doppio. Un altro intervento da 700mila euro è riservato alla “conservazione e tutela degli ambienti umidi e delle dune nel parco naturale regionale Litorale di Ugento”.

Fondi assicurati, procedure in corso

Riqualificazione della località balneare di Torre Mozza vede aumentare i fondi a disposizione, da 649mila euro a 6 milioni 150mila euro, con il grosso della somma da utilizzare nel 2021.

Naturalmente, non tutti i fascicoli sono conclusi, pronti a dare l’inizio concreto ai lavori previsti. Ce ne sono di pronti a partire – come quello per i paesaggi costieri di Ugento basati sul piano paesaggistico territoriale regionale, col progetto esecutivo approvato – e ce ne sono allo stadio di studi di fattibilità tecnico – economica (località balneare Torre Mozza).

“Continuiamo a investire sulla valorizzazione delle marine, del parco – il commento di Lecci, Sindaco del capoluogo del turismo salentino – abbiamo svolto un grande lavoro e stanno arrivando i frutti inseguiti e finalmente maturati”.

 

 

 

 

 

Pubblicità