Foto 1 - Tumolo Andrea 23.3.1989Leverano – Da un letto di ospedale a quello di casa sua, non appena si sarà ripreso, ma in regime di arrestato. È quanto è capitato a un giovane di Leverano, Andrea Tumolo, 27 anni, ricoverato dapprima nel nosocomio di Copertino, poi a quello di Scorrano per fortissimi dolori all’addome durante la notte tra il 2 e il 3 luglio. Motivo del forte malore? Non avrebbe voluto ma il giovane lo ha dovuto confessare pur di salvarsi la vita: in una recente visita in Marocco, aveva ingerito 45 piccoli contenitori a forma di ovulo contenenti mezzo chilo di hashish purissimo. Qualcuno dei contenitori deve aver ceduto, anche a causa del lavorio dei succhi gastrici e, aprendosi, aveva causato l’insopportabile dolore al ventre. Poco prima del programmato intervento chirurgico, Tumolo si è però liberato del pericoloso fardello per via intestinale. Ma non è potuto salvarsi dall’accusa di detenzione per spaccio di stupefacenti. Appena si sarà rimesso, resterà chiuso in casa agli arresti in attesa del processo.

Pubblicità

Commenta la notizia!