Miggiano – Stato di agitazione proclamato dal sindacato Ugl per gli addetti al servizio di raccolta rifiuti della ditta Armando Muccio di Taurisano e delle ditte subappaltanti Cooperativa Sud e Icom srl, entrambe di Taurisano. Le tre aziende svolgono il servizio nei centri di Acquarica del Capo, Miggiano, Palmariggi e Montesano salentino. Motivo della protesta: gli stipendi maturati e non ancora pagati, cioè quelli di ottobre e novembre scorsi.

In una lettera inviata alle ditte interessate, agli amministratori comunali dei quattro paesi ed al Prefetto di Lecce, gli operatori fanno presente “lo stato di precarietà economica ormai intollerabile, aggravato di giorno in giorno dalla esposizione debitoria delle famiglie dei lavoratori, che non riescono più a far fronte alle primarie necessità”.

Pubblicità

Pagamenti delle fatture in ritardo Il segretario provinciale dell’Ugl, Antonio Guerrieri, nella lettera rimarca che il problema, secondo quanto sostengono le società coinvolte, è quello già noto e di cui si sono interessati a più riprese i media: il mancato pagamento delle fatture nei tempi stabiliti, il reiterato ritardo sempre nei pagamenti ed il mancato adeguamento dei canoni per i Comuni citati. Il sindacato chiede “un incisivo intervento dell’Ente committente in virtù della responsabilità solidale e la valutazione della possibilità del pagamenti diretto degli stipendi mediante subentro  del committente alla ditta reiteratamente inadempiente”.

L’unico Comune in regola “Siamo l’unico Comune in regola, come risulta dai verbali dei vari incontri: per quale motivo anche noi ne dobbiamo pagare le conseguenze?”. lo ha chiesto e se lo chiede nuovamente il Sindaco di Acquarica del Capo, Francesco Ferraro (foto). Dai vari incontri è emerso pure che le somme liquidate dall’Ente acquaricese vengono utilizzati il pagamento dei contributi per i lavoratori. Se la “Muccio” e le altre società non facessero questo, perderebbero i requisiti che li abilitano, ad oggi, a partecipare alle gare ed a gestire questi servizi.

 

Pubblicità

Commenta la notizia!