Giovani pronti alle sfide europee: al via a Taviano il progetto Erasmus+ “Mine”

1939

Taviano – Come acquisire competenze utili per sfruttare le opportunità offerte dal programma europeo Erasmus? Nasce in quest’ottica un progetto voluto dagli amministratori del comune di Taviano che si svolgerà dal 16 al 18 aprile e che riguarderà alcuni giovani universitari. Per tre giorni l’agenzia “Accademia nuovi studi internazionali” di Casarano darà l’avvio al primo meeting previsto dal progetto europeo Erasmus+ M.I.N.E. “Move in the Next European Youth strategy”, finanziato dall’Agenzia Nazionale Giovani, che vedrà protagonisti giovani e rappresentanti politici italiani e provenienti da Spagna, Macedonia e Slovenia, Paesi partners del progetto. All’apertura dei lavori saranno presenti: la direttrice di “Accademia nuovi studi internazionali”, Francesca Ozza, l’assessore regionale all’Istruzione, Sebastiano Leo e il sindaco di Taviano Giuseppe Tanisi. I partecipanti, in occasione dell’anno europeo del Patrimonio Culturale 2018, saranno chiamati a discutere sull’importanza del patrimonio culturale e sul ruolo che i ragazzi rivestono a livello locale, nazionale ed europeo per la conservazione e valorizzazione del bene comune. Le attività saranno coordinate da Paola Maciariello e Marta Mercurio che cercheranno di stimolare la creatività e l’interazione tra giovani ed adulti in un’ottica interculturale.

M.I.N.E. coinvolge 4 paesi europei (Italia, Slovenia, Macedonia, Spagna) realizzando incontri in ciascun di essi in cui i giovani ed i politici si confronteranno sulle sfide future che l’Europa dovrà affrontare al fine di promuovere la partecipazione dei giovani nell’elaborazione, attuazione e valutazione delle politiche a loro rivolte. In particolare saranno trattate le tematiche urgenti di interesse comune quali Inclusione sociale nel mondo digitale; Migranti ed integrazione urbana; Auto-imprenditorialità; Creatività-cultura-promozione del territorio; Ambiente e sviluppo sostenibile”.

A conclusione delle tre giornate i partecipanti saranno invitati a contribuire alla redazione di un documento, indirizzato alla Commissione  Europea. Dopo la partecipazione alla tre giorni di meeting a Taviano, i giovani universitari tavianesi  che parteciperanno ai meeting europei sono: Elena Santacroce, Marta Rainò, Francesco Stefano e Gilda Aurora Longo (Spagna);  Angela Albano, Chiara Pizzolante, Veronica Bramato e Davide Rainò (Macedonia). Infine: Alessandro Palma, Claudia Cimino, Giuseppe Sabato e Pierpaolo Tanisi (Slovenia).