Gallipoli, sit-in dei netturbini; nel pomeriggio incontro in Comune

1272

navita ditta rifiuti gallipoliGALLIPOLI. S’ingarbuglia il passaggio di consegne tra la “Navita” di Monopoli e il gruppo d’imprese “Gial Plast” di Taviano con la monzese “Colombo Biagio srl”. Il fatto che il trasferimento dell’importantissimo servizio di igiene urbana (rifiuti, raccolta, spazzamento ed altri interventi) avvenga in piena estate complica non poco le cose. È il nodo organici adesso a travagliare i dipendenti impiegati nella concessionaria uscente (una ottantina tra operatori e personale amministrativo). Secondo quanto previsto dal capitolato d’appalto i subentranti e il Comune hanno fissato in 50 le unità da reinserire nei nuovi ranghi: Con quali criteri verranno selezionati i confermati? Che farne degli altri? Davanti a questi ed altri interrogativi i sindacati dei lavoratori (Cgil, Cisl, Uil, Fiadel, Ugl hanno indetto lo stato di agitazione. Nel pomeriggio di oggi è stato fissato un incontro tra le organizzazioni sindacali e gli amministratori gallipolini per trovare una soluzione. I dipendenti in agitazione terranno un sit in nei pressi degli uffici comunali di via Pavia fno alla conclusione dell’incontro.

Va infine detto che la gara d’appalto conclusa riguarda anche gli altri Comuni dell’Aro 11, Taviano, Racale e Alliste; a quanto è dato sapere in questi tre paesi il nuovo servizio verrà avviato dopo l’estate.