Gallipoli, prima riunione post Cornavirus del tavolo sul turismo. Novità in arrivo anche su rifiuti e parcheggi. L’idea “Un medico ospite gratuito”

2117

Gallipoli – I commercianti e gli altri operatori che ne hanno necessità “già da lunedì, potranno procedere con l’occupazione del suolo pubblico che, come esposto precedentemente dall’Amministrazione, sarà comunque gratuita e a richiesta, abbattendo così la burocrazia”. Su parcheggi e  tasse sui rifiuti “ulteriori sviluppi arriveranno la prossima settimana”.

Queste alcune delle conclusioni nel primo tavolo tecnico sul turismo dopo l’epidemia da Coronavirus e in piena fase 2. Nella riunione cui hanno partecipato rappresentanti di associazioni di categoria del settore, il Sindaco Stefano Minerva ha ricordato che “Gallipoli è stato il primo Comune a concedere il rinnovo automatico delle concessioni per gli stabilimenti balneari fino al 2033”.

Spiagge libere “comunque pubbliche”

Circa la gestione, sicurezza e controllo delle spiagge libere “su cui si sta ragionando”, il capo dell’Amministrazione cittadina ha affermato che “comunque rimarranno pubbliche e non con gestione privata”.

La riunione, cui ha partecipato l’assessore al turismo Assunta Titti Cataldi, ha ovviamente risentito del clima di incertezza tipica di questo periodo di uscita dal dramma epidemico con tutte le difficoltà anche inedite del caso. Ne ha parlato lo stesso Minerva: “Abbiamo atteso nel convocare la riunione, seppur virtualmente, per via dei tempi incerti. La Puglia dal 18 sarà a tutti gli effetti nella fase tre, la fase della nuova programmazione, per questo abbiamo ritenuto importante vederci e ragionare insieme sul da farsi”.

I nodi da sciogliere in Regione

Dal canto suo l’assessore Cataldi sottolinea la pulizia della città (Lido conchiglie, Rivabella e nella settimana prossima Baia verde), uno sconto sulla Tari per gli esercizi rimasti chiusi in questi mesi, l’accoglimento delle proposte dell’associazione dei commercianti e imprenditori,

“Il decreto di ieri, per fortuna, va incontro alle attività – ha concluso il Sindaco Stefano Minerva – raccogliamo i suggerimenti che oggi sono giunti facendoci portavoce, anche con la Regione Puglia, sui dubbi e le perplessità per la stagione estiva in arrivo. È chiaro che tutelare la salute sia l’obiettivo primario, ma cercheremo di venire incontro alle attività quanto più possibile”. Minerva ha annunciato l’idea di “ragionare sulle attività di promozione oltre ai confini territoriali per rendere noto a tutti quanto sia straordinaria la nostra città”.

Fissata la prossima riunione

Prossimo appuntamento giovedì 21 maggio alle 15. “Visti i quesiti avanzati – dice Titti Cataldi – vi parteciperanno anche i dirigenti dei vari settori”. Tra i partecipanti, Vito Vergine, delegato di Confcommercio, ha insistito sull’ampliamento laterale delle spiagge gallipoline, notoriamente poco larghe “così da risolvere parzialmente anche il problema della gestione delle spiagge pubbliche”. Suo anche l’invito ai residenti di badare in particolar modo sulla qualità dell’accoglienza da offrire agli ospiti.

“Di positivo c’è – commenta il direttore del gruppo Caroli Hotels, Attilio Caroli Caputo – che si è tornati a confrontarsi per poi magari mettere in pratica quanto concordato. D’accordo anche nel rendere fisse queste riunioni. Come Provincia credo sarebbe importante una forte azione promozionale, come una campagna rivolta al personale medico (soggiorno gratuito per il sanitario)”, al centro delle operazioni di contrasto al contagio, pagando per questo un alto numero di infetti e decessi.