Gallipoli, pace fatta tra Comune e artista e soluzione trovata: il plastico della città-isola nella Galleria dei due mari

725

Gallipoli – Il “plastico della discordia” riproducente la “Città isola”  sarà posizionato, nel corso di una cerimonia ufficiale, nella “Galleria dei due mari”, all’ingresso del centro storico di Gallipoli: si conclude così la polemica emersa nei giorni scorsi tra l’artista gallipolino Luigi Mba Pì Tricarico, autore del centro storico in miniatura, e il Sindaco di Gallipoli Stefano Minerva.

Pace fatta e soluzione trovata dopo l’incontro di ieri al Comune tra il primo cittadino, il presidente dell’associazione commercianti Matteo Spada e Tricarico, ancora una volta “in cerca di casa”. “Abbiamo accolto di buon gradi la proposta avanzata dall’associazione commercianti e imprenditori di Gallipoli e concordato, alla presenza dell’artista, il posizionamento del plastico – è il commento soddisfatto di Minerva – . L’Amministrazione comunale ha il dovere di ascoltare i cittadini e di accogliere le proposte, i consigli e le critiche; non si può andare avanti in autonomia”.

Lavori per sistemare l’opera e poi l’inaugurazione

“Ringrazio l’associazione commercianti e imprenditori di Gallipoli ha aggiunto il Sindaco – per essersi messa a disposizione della città e per aver preso parte all’incontro confermando la volontà di collaborare. Procederemo coi lavori per sistemare al meglio l’opera, e quando tutto sarà pronto, procederemo anche con una cerimonia di inaugurazione, per consegnare ufficialmente il plastico alla città”.

Come si ricorderà, il “casus belli” era divampato su Facebook a seguito del preannunciato ennesimo trasloco del plastico raffigurante il “centro storico”, ospitato sin qui in locali comunali, e nell’ultimo periodo nella hall dell’hotel Bellavista dei Caroli Hotels.

(nella foto da sinistra Matteo Spada, Mba Pi Tricarico e Stefano Minerva)