Gallipoli, mattinata per donare il sangue sabato in ospedale

392
Il presidente dell’Avis Gallipoli Francesco Ripa

Gallipoli – Nuova donazione di sangue e tempo di bilanci di fine anno per l’associazione donatori volontari di sangue Avis Gallipoli, presieduta da Francesco Ripa.

Il prossimo appuntamento per donare è sabato 19 dicembre, dalle ore 8 alle 11,30 presso il centro trasfusionale dell’ospedale “Sacro cuore” di Gallipoli, al secondo piano della Torre E. Seguirà colazione a base di tradizionali dolci natalizi gallipolini offerta ai donatori (prenotazioni ai numeri 340.7453030- 393.9265415).

Nonostante la paura del Covid, si continua a donare 

Invitiamo i giovani e tutti i donatori a prendere parte a questa donazione per far continuare la vita – afferma il presidente Ripa. – Lo chiediamo con tutto il cuore e ringraziamo i nostri donatori, che sono stati sempre presenti e hanno risposto a ogni nostro appello, dimostrando la grande sensibilità che caratterizza il cuore dei gallipolini”.

Nonostante le difficoltà riscontrate da marzo in poi, con l’inizio della pandemia e la conseguente iniziale titubanza dei donatori a recarsi in ospedale a donare, nel 2020 si sono superate le 380 donazioni rispetto all’anno precedente, con grande gioia e commozione di Francesco Ripa.

Questo 2020 ci ha fatto capire tante cose, soprattutto che dobbiamo essere sempre attenti e rispondere a chi ci chiede aiuto – aggiunge il presidente di Avis. – I nostri donatori sono riusciti a superare tutte le difficoltà, grazie anche alla preparazione dell’équipe del dottor Gianfranco Sacquegna e accedendo alle donazioni tramite prenotazione, per una maggiore sicurezza”.

“Gocce d’amore”, il calendario Avis 2021

A giorni, inoltre, l’associazione Avis presenterà la seconda edizione del calendario “Gocce d’amore 2021”, al cui interno ci saranno le date delle donazioni, l’agenda del donatore, frasi celebri, le feste patronali di Gallipoli e dintorni, le antiche tradizioni salentine e gli indovinelli.

Insomma, un calendario da leggere e custodire – prosegue Ripa – con tutte le caratteristiche del nostro territorio. Il nostro augurio e il nostro auspicio per il nuovo anno è di non demordere davanti alle difficoltà e continuare a donare per i nostri fratelli che ne hanno bisogno. Lasciare una sacca di sangue è sicuramente il gesto più bello che possiamo fare per il prossimo, perché è un dono per la vita. Doniamo il sangue, sabato vi aspetto in tanti”.