Gallipoli, i funerali del centauro morto nello scontro di ieri

9774

lorenzo d'amatoGallipoli – Si sono svolti oggi alle 17 i funerali di Lorenzo D’Amato, l’operaio gallipolino che a bordo della sua moto ieri mattina si è scontrato con un’Audi in manovra su corso Italia, guidata da un medico in pensione di Corato. Il rito, alla presenza della madre con cui viveva il 48enne, è stato celebrato da don Antonio Musca nella chiesa di San Lazzaro.
Motocicletta e auto restano sotto sequestro a disposizione dell’autorità giudiziaria. In questo caso il casco non è riuscito a salvare l’uomo, appassionato centauro che dopo lo scontro è andato ad impattare sul lunotto posteriore di un’auto in sosta prima di finire il suo mortale volo sul marciapiede. Ferito accidentalmente, dallo specchietto retrovisore staccatosi dalla moto, una passante. Vana la corsa all’ospedale che dista dal luogo dello scontro poco più di un chilometro.