Gallipoli: festa nella parrocchia S. Lazzaro per l’arrivo di don Pierluigi

4093

GALLIPOLI. Chiesa  gremita ieri sera, nella parrocchia di San Lazzaro a Gallipoli, per accogliere don Pierluigi Strafella. Per l’immissione canonica del nuovo di parroco (originario di Copertino), oltre a numerosi fedeli (molti anche da Galatone, da dove giunge don Luigi), era presente anche il sindaco  Stefano Minerva con il Gonfalone della città. Cerimonia e Messa solenne  sono state presiedute dall’ordinario diocesano, monsignor Fernando Filograna, con la partecipazione di  20 sacerdoti: ha animato il canto la “Schola cantorum” parrocchiale “Karol Wojtyla”. Come si ricorderà, a  settembre scorso,  monsignor Filograna aveva disposto alcuni avvicendamenti nelle parrocchie della diocesi di Nardò-Gallipoli, tra cui, appunto, quello di don Luigi, che da San Francesco d’Assisi, a Galatone, è stato inviato alla parrocchia di gallipolina di SanLazzaro. Qui subentra a don Santo Tricarico, parroco in sede da ben 26 anni e presidente della mensa della carità cittadina, che resta, però, come collaboratore di quella comunità, che conta quasi 5.000 parrocchiani. Quella di S.Lazzaro è una delle più attive e partecipate comunità gallipoline, avendo a disposizione ampi locali e anche un teatrino: agli impegni liturgico-pastorali, infatti, fanno da contraltare – è proprio il caso di dire- anche importanti e significativi appuntamenti di carattere sociale e culturale. Don Strafella eredita un patrimonio fortemente in attivo, e, vista l’accoglienza tributatagli ieri sera, non gli mancherà nemmeno la collaborazione dei parrocchiani.