Gallipoli, dimissioni a sorpresa del consigliere comunale Sandro Quintana: “Motivazioni politiche”. Subentra Antonio Barba

1034
Sandro Quintana

Gallipoli – Dimissioni a sorpresa, a Gallipoli, del consigliere comunale Sandro Quintana. «Le motivazioni che mi hanno spinto a questa decisione sono di natura prettamente politica. Orgoglioso di aver contribuito in questi anni a questa importante assemblea elettiva dando il mio massimo contributo e che certamente chi mi sostituirà sarà all’altezza del ruolo, porgo un caloroso saluto e auguro a tutti un fruttuoso saluto», si legge nella missiva indirizzata in data odierna al presidente del Consiglio comunale Rosario Solidoro.

Quintana, già candidato sindaco nel 2016 per il centrodestra, dopo essersi avvicinato all’attuale maggioranza, già a fine febbraio 2018 fece registrare lo strappo col sindaco Minerva dimettendosi dalla presidenza di due importanti commissioni consiliari e con il passaggio all’opposizione, assieme al gruppo di “Gallipoli futura” di Flavio Fasano, che invece aveva osteggiato durante il ballottaggio, sostenendo Minerva.

Antonio Barba in Consiglio

Gli subentra in Consiglio comunale il 42enne avvocato Antonio Barba, candidato nella lista di Forza Italia, già consigliere regionale e comunale in diverse consiliature,  nipote del noto imprenditore gallipolino Vincenzo Barba.

Sulle dimissioni di Quintana sono poche, al momento, le reazioni nel mondo politico gallipolino. È Flavio Fasano a non approvarle, con un posto su facebook, rimarcando il fatto che le stesse sono di natura “prettamente politica”.