Gallipoli, centro vivo e a nuovo

4813
Scorcio del centro antico (foto E. Picciolo)  dove troveranno spazio il mercatino settimanale e quelli tematici
Scorcio del centro antico (foto E. Picciolo) dove troveranno spazio il mercatino settimanale e quelli tematici

GALLIPOLI. Nuova linfa, idee e progetti per valorizzare e rendere vivo tutto l’anno il cuore antico della città.
Il centro storico ha assunto ormai le caratteristiche di un luogo estivo più simile ad una marina che ad una città vecchia, che ancora registra  1500 residenti. Uno scrigno ricco di tesori che però si spegne nei mesi invernali. Per limitare questa tendenza l’assessore al ramo Antonio Piteo e l’Amministrazione comunale del sindaco Francesco Errico stanno studiando, d’accordo con gli operatori, delle iniziative per invogliare cittadini, visitatori occasionali e turisti a frequentarlo anche nei mesi invernali.
Nell’ultima  seduta di Consiglio comunale è stato istituito il  “Mercatino del centro storico”, che si terrà nella città vecchia con cadenza settimanale nel periodo compreso tra novembre  e marzo.

«Il Consiglio – ha commentato l’assessore al Centro storico,  Piteo – ha recepito una precisa volontà perseguita dall’Amministrazione comunale, vale a dire evitare la desertificazione del centro storico soprattutto nei mesi invernali». Le iniziative in programma  vanno dai mercatini tematici, come quello di prodotti tipici, dell’antiquariato leggero o  dell’ingegno,  ai percorsi culturali, come la “Giornata medievale” da organizzare in collaborazione con il Castello, il teatro in piazza  e un percorso che apra i palazzi signorili.  La volontà è quella di “incrementare le presenze motivando così anche i commercianti a non chiudere le attività”. La normativa  infatti lascia libertà agli esercenti riguardo i periodi di apertura e chiusura.
«Ciò che possiamo fare come amministrazione – dice Piteo- è anche cercare di indirizzare i titolari degli esercizi ad un discorso di turnazione per garantire la continuità di tutti i servizi».

Novità anche  sul fronte della riqualificazione urbana.  È stata approvata  in un’altra recente  seduta di Consiglio la proposta  del documento programmatico per la rigenerazione del centro storico.  Uno strumento di programmazione che fissa i progetti  da realizzare nel tempo attraverso l’accesso ai fondi europei.  La proposta sarà pubblicata sul sito ufficiale dell’Ente per recepire eventuali osservazioni e suggerimenti da chiunque voglia dare il proprio contributo. In seguito  il documento sarà ufficiale e si potrà procedere alla richiesta dei finanziamenti.
Tra gli interventi previsti ci sono la realizzazione di una passeggiata belvedere lungo le mura urbiche, il restauro dell’ex Convento dei Domenicani e dell’ex Pretura, la viabilità pedonale principale e la ristrutturazione dell’edificio che ospita la scuola Santa Chiara. Interventi che renderanno la città non solo più bella dal punto di vista estetico, ma anche più vivibile.