Gallipoli, catturata dai carabinieri donna ritenuta vicina alla Scu

3441

GALLIPOLI. L’attività dei carabinieri di Gallipoli, nella serata di oggi, ha portato all’arresto in flagranza di reato di A.C., di 47 anni, meglio nota per essere la moglie di M.B., detto “Tannatu”, una delle figure di spicco della Sacra corona unita, membro dell’ala scissionistica riconducibile a R.P.P. Al momento dell’arresto, la moglie del malavitoso è stata trovata in possesso di numerosi proiettili per pistola e di 15 grammi totali tra marijuana e hashish, frazionati e pronti per lo spaccio. Per il possesso e lo spaccio di sostanza stupefacenti la donna è stata posta agli arresti domiciliari dal sostituto procuratore dott. Emilio Arnesano. Continuando la loro attività di perquisizione i carabiniere hanno rinvenuto e sequestrato altre due pistole con i rispettivi caricatori e altri proiettili. Le armi da fuoco erano nascoste all’interno di uno sgabuzzino perennemente aperto, lasciando intuire che fossero a disposizione di chiunque ne avesse bisogno.