Gallipoli, “Arcobaleno su Tanzania” a sostegno dell’Africa: ecco i nuovi progetti umanitari dell’associazione

646
Giovanni Primiceri (a sinistra) con i responsabili e un collaboratore dell’associazione Kisedet davanti alla casa famiglia costruita con i fondi donati da “Arcobaleno su Tanzania”

Gallipoli – Prosegue l’impegno umanitario dell’associazione gallipolina “Arcobaleno su Tanzania” a sostegno della popolazione africana: il presidente Giovanni Primiceri, originario di Alezio, fa il punto sugli ultimi progetti realizzati e su una nuova iniziativa in cantiere per il 2020.

Salma con la madre Samira

Aggiornamenti, intanto, sulla situazione della piccola Salma, arrivata in Italia da Zanzibar lo scorso febbraio insieme alla madre Samira, per gravi problemi di salute legati alla funzionalità renale e presa in carico dall’associazione umanitaria di Gallipoli. La piccola, dopo una lunga degenza e le operazioni salvavita all’ospedale romano “Bambin Gesù”, è rientrata a Zanzibar, dove proseguirà la terapia grazie all’impegno dello stesso ospedale che si occuperà dell’invio periodico dei farmaci necessari.

Gli ultimi progetti realizzati e quelli in cantiere

Grazie ai fondi raccolti dall’associazione gallipolina (per un totale di circa 4mila euro) sono stati ristrutturati i tetti di un blocco di aule della scuola primaria nel villaggio di Jjaga, in Uganda: la scuola così ristrutturata è in funzione dal 28 settembre.

La scuola ristrutturata in Uganda

In collaborazione con l’associazione Kisedet, “Arcobaleno su Tanzania” ha poi costruito una casa famiglia che ospiterà 12 ragazzi di strada nel villaggio di Chigongwe (in Tanzania) e ne ha arredate altre due. L’ultimo progetto che l’associazione gallipolina intende finanziare per il 2020 riguarda la realizzazione, nello stesso villaggio, di un impianto di itticoltura (allevamento di pesci in grandi vasche) che darà sostegno economico alla popolazione, grazie alla commercializzazione del prodotto, e offrirà cibo per i ragazzi abbandonati del villaggio.

Il costo del progetto di itticoltura ammonta a complessivi 3mila euro: per raccogliere i fondi necessari, l’associazione gallipolina chiede il sostegno da parte di tutti. Questi i riferimenti per le donazioni: Associazione Arcobaleno su Tanzania, Iban bancoposta IT-76-E-07601- 16000-000088217245, con versamento postale sul Cc postale 88217245; Banca Popolare pugliese, Ag. Gallipoli, conto n. 1199865, Iban IT 33 G 05262 79 671 CC0661199865 – causale: Erogazione liberale – realizzazione impianto itticoltura – villaggio di Chigongwe-Tanzania. Per ulteriori info: whatsapp +255-786109766 – cell. 349.7396254; mail: kisedetmbelejeqcc@gmail.com – giovanni47primiceri@alice.it.