Galatone, cambi in Giunta: rimescolate le deleghe agli assessori; Daniela Colazzo sostituita con Anna Rita Zuccalà

1565

Galatone – A quasi tre anni dalle elezioni del maggio 2017, cambia il volto della Giunta Comunale del sindaco Flavio Filoni, che nella giornata di ieri ha ritirato le deleghe a tutti i propri assessori per poi riassegnarle subito dopo. Motivo? “Un bilancio e una verifica politica necessarie a metà legislatura, dopo aver ascoltato tutti i gruppi consiliari che compongono la maggioranza”, scrive il numero uno di Palazzo dei Domenicani.

La novità più rilevante riguarda Daniela Colazzo (eletta in quota Udc), l’unico nome a non essere stato confermato: l’ormai ex vicesindaco vedrà ridistribuite le sue aree di interesse principalmente nelle mani di Caterina Dorato (Pd), già assessore alle Politiche sociali, che con tale nuovo corso assumerà anche la carica di vicesindaco e le deleghe a Politiche urbanistiche e Pianificazione strategica del territorio.

“Nell’attribuzione di tali deleghe – scrive il primo cittadino in una nota diramata nella tarda serata di ieri – sono stati valorizzati i criteri di professionalità legale che oggi sovrintendono in maniera preponderante la predisposizione di ogni atto di pianificazione”.

Ad affiancare gli altri confermati Bove, Pinca e Gatto subentra a partire da oggi la dottoressa Anna Rita Zuccalà, cui saranno affidate le deleghe a Pubblica istruzione, Pari opportunità, formazione professionale, rapporti con il Consiglio Comunale dei Ragazzi e l’Associazione Città del Santissimo Crocifisso. La Zuccalà è impegnata nel campo della formazione privata, nonché moglie dell’ex vicesindaco (Giunta Nisi, centrodestra), Claudio Botrugno.

“Tale provvedimento – sottolinea Filoni – non vuole essere né di natura sanzionatoria né riconducibile a motivi personali o professionali legati ai singoli assessori, ma è dettato da valutazioni politiche e scelte finalizzate a rafforzare la coesione e l’unitarietà dell’azione di governo. A seguito di una diversa visione per il futuro e per il raggiungimento degli obiettivi programmatici fissati ho deciso di coinvolgere una personalità della società civile nella squadra di governo”.