Alessano – “Festa dello sport di comunità” lunedì 28 gennaio, dalle 17 alle 20, presso l’auditorium “Benedetto XVI” con un ricco programma ed il coinvolgimento di numerose associazioni locali e parrocchie. Obiettivo del progetto “Ci mettiamo in gioco”, realizzato con il contributo dell’Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri, è quello di promuovere la pratica sportiva, con finalità di inclusione, in favore di quanti, per vari motivi, rischiano di rimanerne esclusi. Oltre a chi è in difficoltà economiche, fisiche o psichiche, il progetto si rivolge a famiglie con problemi di abbandono scolastico o immigrate. È anche prevista l’istituzione di diverse borse sportive per ampliare le opportunità di accesso allo sport per bambini, ragazzi e adulti in difficoltà.

Vari i partner del progetto: l’Asd Oratorio S. Ippazio di Tiggiano (con don Luigi Ciardo) è capofila insieme all’oratorio “Karol Wojtila” di Cerfignano (con don pasquale Fracasso), Pallavolo Azzurra e Azzurra donne di Alessano. Al vescovo della diocesi di UgentoSanta Maria di Leuca Vito Angiuli saranno affidate le conclusioni dell’incontro al quale saranno presenti i sindaci di Alessano, Francesca Torsello, di Santa Cesarea Terme, Pasquale Bleve, di Tiggiano, Ippazio Antonio Morciano, e di Tricase, Carlo Chiuri.

Tra i tanti testimonial presenti anche gli ex campione di volley Mirko Corsano (di Ugento) e Paolo Tofoli, l’ex allenatore Camillo Placì, Martino Carluccio, allievo di don Tonino Bello ed ex atleta dei Falchi Ugento, oltre allo staff tecnico ed alle pallavoliste dell’Asd Azzurra Donne e della Cuore di Mamma volley Cutrofiano. Presenti, inoltre, i giocatori della Libellula Fulgor Tricase, i rappresentanti dell’associazione Leones, Roberto Sodero, segretario e giocatore della Nazionale italiana calcio amputati, e Marco Calogiuri, vice presidente nazionale Csi. Tra le novità la presentazione, quale concreto esempio di integrazione, del “sitting volley”, sport Fipav dal 2013, dove disabili e non giocano insieme (ci sarà la referente regionale Laura Rochira).

Pubblicità

 

Pubblicità

Commenta la notizia!