Fantasia al potere

1665
Guarda il video sulla Giornata dell’Arte realizzato da GiraSudFilm di Gallipoli, media partner del Parco Gondar.
 

Gallipoli. Gallipoli capitale degli studenti salentini per un giorno. La Consulta provinciale degli studenti ha organizzato l’annuale edizione della “Giornata dell’Arte”, individuando la città come uno dei tre poli scelti per ospitarla, insieme a Lecce e Maglie. Nel complesso del parco Gondar, gli alunni delle scuole di Gallipoli, Alezio, Casarano, Galatone, Parabita, Galatina e molti altri centri limitrofi hanno raggiunto la struttura con treni, pullman e ogni mezzo di trasporto, e dato vita ad un’intera giornata di arte, musica, sport, moda e divertimento, interamente dedicata a Melissa Bassi, la studentessa morta l’anno scorso nell’attentato alla “Morvillo-Falcone” di Mesagne.

«È la sintesi del tanto lavoro svolto in un anno, nel quale ci siamo occupati di trasporti, edilizia e molto altro, ed anche un modo per ritrovarsi insieme e conoscere nuove persone» spiega Riccardo Russo, tra gli organizzatori dell’evento, soddisfatto per il successo. E continua: «C’è molta più gente di quanta me ne aspettassi».

Il complesso ospitante è stato diviso in aree per le esposizioni (dove spiccavano le realizzazioni artistiche, i cartelloni, i graffiti dei writers, il body painting), spazi per lo sport (con il torneo di pallavolo, alla cui scuola vincitrice spettavano 750 euro spendibili in attrezzi per le palestre, e le postazioni per il biliardino), e infine l’area musica, dal cui palco si sono susseguite le esibizioni di dj e band delle scuole, e non solo.

C’erano i “Mistura Loca”, cover band dei Manu Chao dal liceo “Q. Ennio” (che ha anche portato in scena una commedia teatrale a cui i ragazzi hanno lavorato per tutto il corso dell’anno scolastico), i “Majestic Masters”, gli “Eltdown”, la “Colonna Band”, l’hip hop dei “Sinergia Sonora” (Liceo Artistico di Galatina), “The Smokes” e “Pizzicacore”, oltre alle sfilate di moda e alla Break Dance dei “RedCaps and Tryers”, con le note, i balli e l’arte che hanno accompagnato i ragazzi fino a sera.

Alessio Giaffreda

Mistura loca, tributo a Manu Chao
I Majestic Masters
Break dance con i RedCaps e i Tryiers