Parabita – La condanna diventa definita e per il 36enne di Parabita Cosimo Fracasso (foto) si aprono le porte del carcere. L’uomo deve scontare una pena residua di tre anni e 17 giorni di reclusione per una serie di reati (commessi tra Parabita e Grottaglie nel 2010) che vanno dall’abusivo esercizio di professione alla sostituzione di persone sino a falsità materiale, truffa e appropriazione indebita. L’uomo avrebbe abusato della professione di commercialista truffando vari clienti. L’arresto scaturisce dall’inammissibilità del ricorso in Cassazione della sentenza che lo aveva condannato dinanzi alla Corte d’Appello.

Pubblicità

Commenta la notizia!