Emergenza Covid: “Parcheggi a pagamento e tributi da sospendere”. A Casarano l’opposizione scrive al Sindaco

212

Casarano – La Puglia ripiomba in “zona rossa”, con restrizioni più accentuate per fronteggiare l’emergenza Covid, e a Casarano ritorna la proposta di sospendere il pagamento dei parcheggi e di altri tributi.

Al sindaco Ottavio De Nuzzo si rivolgono con una nota i consiglieri di minoranza. « In virtù delle ultime disposizione normative inerenti l’emergenza Covid 19, in un periodo così drammatico per tutte le attività commerciali e per l’intera comunità, il Sindaco, guida della città, ha il “dovere” di intervenire con urgenza per venire incontro ad alcune piccole ma significative esigenze della collettività», fanno sapere Umberto Totaro, Fedele Coluccia, Attilio De Marco, Antonella Barlabà, Marco Mastroleo, Massimo D’Aquino.

Le proposte

Per tutta la durata dell’emergenza, fino al termine della “zona rossa” si chiede la sospensione del pagamento della sosta a pagamento (“strisce blu”) con conseguente “congelamento” degli abbonamenti; lo stralcio del canone di occupazione di suolo pubblico di attività commerciali quali bar, pub, ristoranti, pizzerie che sono dotati di pedane, tavolini e sedie; l’annullamento dell’imposta sulla pubblicità, “per tutte quelle attività che rimarranno chiuse in questo periodo”.

«Sono richieste mirate a preservare i piccoli negozianti e tutti i cittadini, già provati da crisi economica e dalla pandemia, da un ulteriore aggravio della situazione», fanno sapere dall’opposizione.