È sempre “Musica noscia” malgrado l’emergenza: solidarietà “in rete” con Luigi Bruno, Nandu Popu, Mino De Santis e Claudio Cavallo

1377

Galatone – Il Coronavirus non ferma la beneficenza di “Musica noscia”, il concertone del cinque maggio che quest’anno, per la sesta edizione, avrebbe colorato piazza Sant’Antonio a suon di musica e solidarietà. Il direttore artistico Luigi Bruno e tutto lo staff hanno rimodulato l’appuntamento, che andrà in onda domani sera a partire dalle 21.30 sulla pagina Facebook dell’omonima associazione con una sorta di “talk show”.

Tra gli ospiti i volti che nelle edizioni passate hanno preso parte alla serata: oltre al musicista galatonese e alla sua “Mediterranean Orkestra”, spazio ad artisti del calibro di Nandu Popu, Claudio Cavallo, Enzo Petrachi e Mino De Santis, che suoneranno in diretta ognuno dalla propria abitazione. «Sarà tutto interamente live – fanno sapere gli organizzatori – oltre alla musica racconteremo aneddoti, storie di “Musica noscia”, interagendo con tutti voi e divertendoci come sempre insieme».

Gli ospiti e la solidarietà 

Si può fare anche quest’anno la propria parte, stavolta con un bonifico (conto corrente IT17C0303279820010000002435), con le somme raccolte che saranno trasformate in buoni spesa per le famiglie in difficoltà, o confluiranno nei progetti “Farmaco sospeso” per la donazione di prodotti farmaceutici di prima necessità e “A scuola di solidarietà”, con l’acquisto di materiale didattico per il prossimo anno scolastico. Inoltre presso “Caffetterià Mirò” e “Trattoria New Santino” si potranno acquistare i tamburelli con il logo dell’iniziativa e prenotare le magliette dell’evento. Nelle cinque passate edizioni, gli organizzatori hanno raccolto un totale di oltre 35mila euro donati in beneficenza.