Donne protagoniste: al Ducale di Seclì vanno sulla scena con “Li Sichiliati…e non solo”

942

Seclì – Prosegue l’impegno della compagnia teatrale secliota “Li Sichiliati …e non solo”, diretta dalla sua nascita nel 2010 da Salvatore Cardinale, che oltre che presidente del gruppo è anche il creatore della stragrande maggioranza degli spettacoli messi finora in scena. È sempre lui ideatore e regista di “10, 100, 1000 …scarpette rosse”, lo spettacolo che andrà in scena domenica 18 marzo alle ore 19 al Palazzo Ducale. La storia percorre le vicende umane di alcune donne vittime di umiliazioni, abusi e violenze, puntando il dito anche sul triste fenomeno del femminicidio. Il messaggio che si intende trasmettere è quello del rispetto, “sempre ed in ogni caso”, della persona, inviolabile nei suoi diritti e nel suo corpo. Il tema è brillantemente trattato con monologhi, dialoghi, poesie e scritti personali recitati da Salvatore Cardinale, Giacomo Serra, Patrizia Casarano, Celestino Miglietta, Patrizia Donadei, Luigina Negro, coadiuvati da Katiuscia Casarano ed Elizabeth Santos. Alla chitarra c’è il maestro Mattia Carluccio, autore di numerosi arrangiamenti. I canti sono interpretati da Andrea Greco.  Lo spettacolo nasce dalla collaborazione degli “Sichiliati” con il Comune di Seclì e con il Centro antiviolenza “Il Melograno”, che opera nell’Ambito territoriale sociale di Nardò presso il Palazzo Ducale, dove c’è anche la sede della compagnia teatrale.

Pubblicità