Donne dall’altra parte del mirino: ad Alezio sfide al tiro a segno e dibattito sulla violenza di genere

Per il "gentil sesso" sarà possibile mettersi alla prova presso il poligono di via San Pancrazio

889

Alezio – Torna anche quest’anno la tre giorni che l’associazione sportiva dilettantistica “Tiro a segno nazionale” di Alezio dedica alla Festa delle donne. Da venerdì 8 a domenica 10 marzo spazio, dunque, non solo alla gara di tiro ma anche ad una conferenza dibattito sul tema della violenza di genere. Sarà possibile mettersi alla prova presso il poligono di via San Pancrazio venerdì 8 e sabato 9, dalle ore 9 alle 12 e dalle 16.30 alle 19.30, nonché domenica 10 dalle 9 alle 12.

L’iscrizione è gratuita ed aperta anche alle non tesserate (accompagnate se minorenni). Tutte le partecipanti al “Trofeo delle donne” (giunto alla settima edizione) verranno premiate con una medaglia ricordo con coppe alle prime tre per categoria e alle prime tre squadre. Un oggetto ricordo andrà, inoltre, all’iscritta più giovane, alla più anziana ed a quella proveniente da più lontano. Un’estrazione assegnerà, infine, il quadro “Tramonto a Torre Uluzzo” offerto dal maestro aletino Ennio Grazioli.

Domenica 10 marzo, alle ore 17 presso l’auditorium della scuola media di via Dante Alighieri, è in programma il dibattito sul tema “Violenza sulle donne – violenza domestica. È ora di dire basta!”. Dopo i saluti del sindaco Andrea Barone interverranno, trattando specifici temi,  Valeria Piras, psicologa della rete dei centri antiviolenza SanFra, Angela Stasi, presidente della commissione Pari opportunità di Alezio, Cosimo Maruccia, dirigente in pensione della Polizia di Stato. Gli interventi saranno moderati da Claudio Stanca, presidente  dell’Asd Tiro a segno nazionale.