Dispersione scolastica, due progetti per fermarla

991

polo3-2GALLIPOLI. Secondo dati statistici, la dispersione scolastica in Puglia è scesa, negli ultimi 10 anni, dal 30 al 19%: nell’ultimo bilancio regionale, sono stati stanziati ad hoc 140 milioni di euro. Due le scuole di Gallipoli a beneficiarne: il Nautico, con annesso Istituto commerciale (dirigente Paola Apollonio) con 99.772,22 euro e il “Comprensivo Polo 3” (dirigente Marcella Fiorini), con 7mila. Nel progetto del Nautico sono coinvolti docenti, collaboratori scolastici e personale di segreteria, oltre che psicologi e giuristi. E comprendono (per un totale di 1400 ore) l’insegnamento della lingua italiana e della matematica, oltre che sostegni specialistici (come lo psicologo e l’avvocato) in favore di alunni con “particolari problemi” di adattamento. Ultima sezione del progetto finanziato riguarda la necessaria formazione del personale scolastico (docente e di segreteria). “La fabbrica del libro” è invece il progetto del 3° Polo ed è rivolto ad alunni di scuola elementare e media. «Coinvolgere i ragazzi nella stesura di un libro – così Francesca Benvenga, responsabile del progetto – è la motivazione giusta per portarli a “comprendere meglio” (scrivendola e parlandola) la lingua italiana. Quaranta i ragazzi interessati, in cui sono coinvolti, oltre che docenti anche il personale di segreteria.

Pubblicità