Dalle notizie ai giornali, dalle fonti agli errori: incontro a distanza tra le quinte del Comprensivo “Stevens” e il direttore di piazzasalento.it

546

Gallipoli – Incontro a distanza ma ugualmente piacevole e interessante sia pure dietro a schermi, quello svolto ieri mattina 19 febbraio, organizzato dalle insegnanti dell’ex Polo 3 oggi Istituto comprensivo di Gallipoli sul tema della informazione, dei giornalisti, delle notizie vere e quelle false da tenere alla larga, le fonti e gli errori.

Protagoniste dell’incontro col direttore di piazzasalento.it, Fernando D’Aprile, le classi quinte dei tre plessi in cui è organizzato l’Istituto comprensivo diretto dalla professoressa Martinella Biondo. “Questo incontro dimostra l’importanza di chiamare le persone giuste su argomenti complessi come l’informazione, per aiutare a capire come funziona il meccanismo e ad orientare essendo cittadini consapevoli”, ha detto in conclusione la dirigente in un breve saluto in cui ha ringraziato l’ospite per la piena disponibilità e per l’esperienza offerta alla scuola.

Oltre un’ora di domande e risposte

In un’ora e passa hanno tenuto banco invece gli alunni, preparati adeguatamente dalle loro insegnanti, tutte presenti, che con le loro domande a raffica preannunciate dal braccio alzato hanno ben presto rotto le distanze.

Quale scuola frequentare per poter diventare bravi giornalisti; l’obbligo di essere laureati; le materie che più possono servire per praticare questa professione; l’esigenza di essere informati e quindi “persone consapevoli”; i rischi della rete con le notizie false e senza controlli; la completezza delle informazioni, i temi maggiormente toccati.

La scelta di fare il giornalista

Poi su di un piano diverso i ragazzi hanno voluto sapere dal direttore D’Aprile il perché della scelta di fare il giornalista (“Lo desideravo da quando avevo 13 anni, ma non ricordo esattamente come ci fossi arrivato” la risposta. Gli scolari hanno voluto conoscere poi le ragioni per cui Piazzasalento è passata da giornale di carta a giornale on line; hanno voluto conoscere il funzionamento della redazione con i corrispondenti sparsi ben vari paesi del Sud Salento, i criteri di selezione delle notizie, fino agli auguri corali al giornale che ha compiuto a fine gennaio scorso i dieci anni e deve continuare a vivere.

“Avete mai fatto errori?”: la domanda schietta e diretta è stata tra quelle che più hanno fatto rizzare le antenne degli alunni. Il direttore D’Aprile non si è sottratto alla scomoda questione e con un esempio ha dimostrato come le verifiche da fare, le fonti da consultare non finiscono mai.

Il racconto di un errore

“Una sera, avevo quasi finito di lavorare – ha raccontato il direttore – e mi arriva un messaggio. “Al porticciolo di San Giorgio sono arrivati dei migranti con un gommone”, mi dice una persona che spessa in passato ci aveva segnalato particolari di cronaca sempre risultati fondato. Il tempo di pensare a come verificare il fatto che mi arriva da un’altra persona la stessa segnalazione con l’aggiunta di un video con immagini in lontananza ma sempre nel porto di San Giorgio”. Conclusone: non erano migranti ma addetti ai servizi di uno yacht a velo ormeggiato poco al largo di Gallipoli.

“Anche attenti cittadini possono sbagliare nel fornire una “notizia” ai giornalisti, ma tocca a questi ultimi approfondire ogni segnalazione che arrivi loro”, ha concluso il direttore di piazzasalento.it, con un invito-promessa a incontrarci “di persona” al più presto in redazione.