Dalla “trap” alla musica anni ’80 nel primo album di Effe C, ovvero Fabio Cacciapaglia da Nardò

414

Nardò – Spaziano dalla trap agli ’80 sino alle sonorità “chitarrose” le dieci tracce che compongono “Senza Veli, il primo album di Effe C, pseudonimo di Fabio Cacciapaglia, appena uscito su tutti gli store digitali.

Accanto all’artista neretino, sua è oltre la metà della produzione, anche NotJerk, Pietro G, Hendris, pseudonimi rispettivamente di Eugenio Colelli (di Porto Cesareo), Pietro Grasso (di Nardò), Andrea Campa (di Roma) e Andrea Merenda (di Nardò). Interamente mixato e masterizzato da Effe C e registrato da Keyeff e Michall Jahsay, pseudonimi di Francesco Nestola e Michael De Benedittis, l’album rappresenta un nuovo stadio artistico del giovane neretino dopo la sua affermazione come chitarrista e, più recentemente, come rapper/cantante.

Il progetto presenta anche le collaborazioni con Dima e Thunder K.O., pseudonimi di Elia Dimastrogiovanni (di Leverano) e Niko Brillante (di Nardò) e la partecipazione di Graziano Casaluce, che si è occupato della parte grafica, delle foto e della copertina.