Da campetti abbandonati a spazi per le giovanili della città: partono i lavori davanti al PalaPasca a Nardò

498

Nardò – Sono in totale 2.700 metri quadri e da tempo sono in stato di abbandono, vittime di atti di vandalismo. Sono i campetti nello spazio antistante il Pala “Andrea Pasca” e presto andranno incontro ad una totale ristrutturazione.

Sono iniziati il 27 agosto, infatti, i lavori affidati ad Ag Costruzioni e My Group Service, su progetto dell’ingegnere Lorenzo De Tuglie, che prevedono di incrementare la funzionalità, la multidisciplinarità e la fruibilità dell’impianto, trasformandolo in un vero e proprio centro sportivo polivalente secondo gli orientamenti della Pallacanestro “Andrea Pasca” Nardò, che ha messo a punto e finanziato il progetto dopo aver avuto l’area in affidamento dal Comune di Nardò per 12 anni.

Nascerà una cittadella delle squadre giovanili con un campo polivalente di 25×41 metri per basket, pallavolo, calcetto e tennis e con copertura pressostatica; un campo multifunzionale per discipline e tornei all’aperto; antibagno e bagno per diversamente abili, ed un angolo bar. Saranno eliminate tutte le barriere architettoniche esistenti e sarà realizzato un impianto di videosorveglianza.

“Questo è uno spazio che torna a vivere dopo quasi vent’anni di abbandono, stavolta grazie a un’azione sinergica tra pubblico e privato, senza costi per l’ente. Per questo ringrazio infinitamente Carlo Durante, che fa alla città e ai suoi sportivi l’ennesimo regalo. Un intervento che si somma a quello sul vecchio tensostatico, rimesso a nuovo lo scorso anno, e all’imminente cantiere del nuovo palazzetto in via Cuoco”, ha dichiarato il Sindaco Giuseppe Mellone.

Il settore giovanile è uno dei punti di forza della Pallacanestro “Andrea Pasca” Nardò e per la stagione 2019/20 è stato ulteriormente potenziato grazie alle collaborazioni con altre realtà del territorio. Confermato il connubio con la società satellite neretina Devils Basket dell’istruttrice Fabiana Liquori, il Toro ha stretto un legame di “cordialità cestistica” con Lupa Lecce, Parabita, Francavilla, Calimera e Alezio.

Fra i tanti volti nuovi nelle leve giovanili, spiccano Cristiano Albanese (classe 2005 dalla Stella Azzurra Roma) e Dimitrje Jankovic (serbo, 2004, ex Rapallo).

“Il 2018/19 è stato un anno di forte crescita e sviluppo. In estate abbiamo lavorato alacremente per migliorare tanti punti, fra cui quello tecnico con l’inserimento di un coach di primo livello qual è Marco Scarpa, il cui percorso professionale parla per lui. Quella che ci apprestiamo a vivere sarà una stagione intensa e ci vedrà ai nastri di partenza in tutte le categorie di Eccellenza. Ci faremo trovare pronti”, il pensiero del responsabile del settore giovanile, Michele Battistini.