Costruzioni non autorizzate, scattano i sigilli in due lidi

2229

Nel pomeriggio di ieri sono stati eseguiti due sequestri in due diversi lidi nella zona di Porto Cesareo. L’operazione è stata condotta dai militari dalla guardia costiera, dipendenti dalla capitaneria di porto di Gallipoli, congiuntamente ai funzionari dell’Ufficio tecnico del Comune. Difformità rispetto alla concessione edilizia rilasciata questo il reato contestato ai lidi “Le Dune” e “Tabù”. Nel primo caso sono state rilevate innovazioni non autorizzate, un chiosco in legno, per un totale di circa venti metri quadri; più estesa, invece, la violazione per il lido “Tabù” dove si parla di costruzioni non regolari (cabine in legno e altre opere in muratura e area adibita a privè) per una superficie totale di circa di circa duecentodieci metri quadri. Ad aggravare la posizione dei itolari, il fatto che tali strutture sono state realizzate in aree sottoposte a vincolo paesaggistico ed idrogeologico, nell’area ricadente in zona d’interesse comunitario “Palude del Conte e duna di Punta Prosciutto” e Area marina protetta di Porto Cesareo. I legali rappresentanti delle due società sono stati segnalati alla Procura di Lecce