Coronavirus, contagio da evitare: controlli in strada e segnalazioni in Questura

340

Lecce – Posti di blocco sulle strade ma anche segnalazioni da parte dei cittadini: si è giunti ormai a questo nel tentativo di contrastare la diffusione del Coronavirus. È la Polizia di Stato a far sapere come accanto alle persone fermate ai consueti posti di blocco, ci sono anche le numerose segnalazioni pervenute in Questura che riguardano la violazione del divieto di uscire di casa (ovviamente senza giustificato motivo): «Gli operatori delle volanti intervengono accertando sempre la veridicità delle segnalazioni», fanno sapere dalla Polizia.

Tra le ultime denunce quelle di alcuni ciclisti lungo la strada provinciale che dal capoluogo porta a San Cataldo e quella di un uomo che aveva portato i figli a pattinare. A Lecce sono stati denunciati un ragazzo trovato a girovagare in via Agrigento; tre persone sedute su di una panchina in piazza; un uomo che stava andando a prendere un caffè al distributore automatico di viale dell’Università; quattro persone viaggiavano in auto in via Torre del Parco e che hanno fornito quattro diverse motivazioni.

I carabinieri hanno, invece, deferito otto persone nell’ambito di competenza della Compagnia di Gallipoli; 13 nel magliese e altrettanti nel tricasino.