Coronavirus a Maglie: tre casi confermati, un quarto da accertare. Continuano le iniziative solidali

2776
La città deserta

Maglie – In una Maglie vuota e silenziosa, nuovo comunicato del Sindaco Ernesto Toma che conferma i tre casi di contagio in città: i due coniugi, genitori dei farmacisti De Donno, sono ricoverati a Lecce, mentre il terzo caso è controllato a casa. Nelle ultime ore sarebbe emerso un quarto caso, in attesa di conferma. 

Il Sindaco ha telefonato ai familiari esprimendo “solidarietà e vicinanza” da parte di tutta la cittadinanza. In quel “tutta”, però, c’è una sparuta minoranza che non perde occasione, nemmeno di fronte a eventi come questi che stiamo vivendo, di insultare, spargere false notizie, creare panico.

Psicosi e denunce

Audio ingiuriosi. Purtroppo sono atteggiamenti che si registrano dovunque e quando l’educazione e il buon senso non sono sufficienti, allora si passa alla denuncia. Così è successo in questo caso, come racconta in un post il farmacista Antonio De Donno: “Nella giornata di sabato sono veicolati, su whatsapp e altre piattaforme social, file audio con contenuti ingiuriosi e diffamatori nei confronti della nostra famiglia e dei nostri collaboratori. Abbiamo immediatamente presentato un esposto alla polizia per risalire agli autori di questi gesti vili. Uno dei soggetti, già immediatamente individuato, pagherà penalmente i danni, il procurato allarme ed il disagio che ha causato a noi e a tutta la cittadinanza magliese”. 

Per evitare illazioni il titolare della tabaccheria di Morigino, piccola frazione di Maglie, ha pubblicato un post in cui tranquillizza la sua clientela e tutti i cittadini sul motivo della chiusura del suo esercizio. “La tabaccheria è chiusa per ferie dal 14 Marzo 2020 – si legge – in quanto, in qualità di proprietario, ho ritenuto necessario tutelare me e la mia famiglia prevenendo eventuali contagi data anche la tipicità di ‘passaggio’ della mia clientela”. 

Continua la solidarietà

La Protezione civile distribuisce mascherine nella sede di via Guido Rossa (telefonare e prendere accordi con il presidente Antonio Puzzovio, al numero 338.1280633) e aiuta gli anziani che non si possono muovere consegnando farmaci e spesa.

Il Centro diocesano Caritas, attivo da anni presso le suore alcantarine in via Battisti 3, è aperto per distribuzione viveri il martedì (ore 16-18) e mercoledì mattina (9.30-12). Domenica scorsa il gruppo Fratres Maglie, in collaborazione con il Centro trasfusionale di Casarano, ha raccolto nell’Unità fissa presso l’ospedale della città 38 sacche di sangue. 

Pro loco e Podistica magliese hanno promosso una raccolta viveri per la mensa dei poveri: chi fa la spesa al supemercato Dock di via Muro può lasciare lì gli alimenti che offre, e questi saranno ritirati solo da Fabrizio Cambò, che provvederà alla consegna.