Contagi da Coronavirus: oggi altri otto, tre nel Leccese. Il Pronto soccorso di Lecce sanificato nella notte. I messaggi di tre Sindaci

7379

Gallipoli – Sono otto oggi i nuovi casi di Covid 19 registrati in Puglia dopo i 1.843 test effettuati: uno a Brindisi, due a Bari, due a Foggia e tre a Lecce. In quest’ultima provincia i positivi al coronavirus sono arrivati a 19.

Le autorità sanitarie stanno lavorando per tracciare la rete di contatti da cui hanno preso corpo i due focolai del Foggiano e del Leccese. In quest’ultima provincia al centro vi è il caso di un operatore sanitario , che va ad aggiungersi agli altri colpiti dal contagio sul luogo di lavoro. Due reparti dell’ospedale di Scorrano sono stati chiusi per essere sanificati. Il medico era già sotto osservazione inseme alla famiglia.

Analoga operazione è stata compiuta nella notte presso il Pronto soccorso del “Vito Fazzi” di Lecce in via del tutto precauzionale. La decisione è stata presa davanti ai prospetti clinici non del tutto chiari di tre pazienti in attesa di essere ricoverati. Va infine registrato che questa mattina è tornato a riunirsi il coordinamento anti epidemia insediato in Regione a Bari.

Questa nuova fase, che conferma quanto sostenuto dai medici secondo cui il virus non è affatto scomparso, sta generando preoccupazioni e qualche allarme. I Sindaci di tre paesi – Specchia, Supersano e Otranto – hanno sentito perciò il dovere di prendere la parola per stabilire qual è la situazione, al momento, nelle rispettive comunià. Questi i loro appelli.

Comune di Specchia

“Concittadini, vi confermo la presenza a Specchia di un caso positivo al Covid 19. Voglio rassicurare che il nostro concittadino (che ho sentito personalmente) sta bene e stava osservando rispettosamente la quarantena già prima che avesse avuto la conferma del tampone. Ed inoltre ha sempre usato diligentemente tutti i dispositivi di sicurezza. Le persone che sono state a contatto sono già state informate e nel caso fosse necessario, saranno ricontattate dall’Asl. È inutile creare allarmismi. La situazione è momentaneamente sotto controllo. Vi prego, evitiamo la caccia e il chiacchiericcio e manteniamo la calma. In questo momento dobbiamo sentirci tutti vicini al nostro concittadino. Continuiamo a seguire con coscienza le regole di distanziamento ed utilizziamo la mascherina, non abbassiamo la guardia!”.

Comune di Supersano

“Cari concittadini comunichiamo che al momento non ci sono casi di positività accertata tra i nostri compaesani. Ci sono solo misure precauzionali adottate in forma preventiva per un caso positivo proveniente da un paese limitrofo. Tutti i sistemi di protezione e sicurezza sono state adottate e posto qualche nostro compaesano in quarantena al fine di effettuare tutte le indagini possibili e garantire la sicurezza della popolazione. L’Amministrazione comunale con il Coc (centro operativo comunale della Protezione civile, ndr) di concerto con gli uffici Asl competenti vigilano su tutto il nostro territorio per garantire la salute pubblica. Raccomandiamo ai nostri concittadini di mantenere la calma e seguire le disposizioni vigenti”.

Comune di Otranto

“Si precisa che, la notizia che sta circolando secondo la quale nella Residenza sanitaria “Villa Calamuri” di Otranto ci sarebbe un caso di positività al Covid-19, è falsa. Una nota ufficiale della direzione diffusa in data di oggi chiarisce che sono stati limitati i contatti con l’esterno solo in via precauzionale, visto che, nelle ultime ore, sono stati registrati alcuni casi in provincia”.