Con lo scooter nel parco protetto a cercare funghi: sanzione da 200 euro e raccolto sequestrato

522

Portoselvaggio (Nardò) – Va a raccogliere funghi nell’area protetta e per giunta a bordo di un ciclomotore ma viene fermato e sanzionato. È accaduto stamattina all’interno del parco naturale di Portoselvaggio dove le guardie zoofile ambientali “Agriambiente” di Nardò hanno fermato un uomo impegnato nella ricerca di funghi.

Le guardie lo hanno sorpreso con un sacchetto con circa un chilo di funghi, poi confiscati, sanzionando l’uomo a norma di legge. Nonostante nel parco esista un divieto di raccolta dei funghi, più di qualcuno in questo periodo dell’anno si avventura alla ricerca del prezioso micete: nel caso di quest’oggi l’aggravante è stata che l’uomo è pure entrato nel parco a bordo di uno scooter, infrangendo un altro divieto posto a tutela del contesto naturalistico.

Le sanzioni

Per questo gli sono state comminate complessivamente sanzioni per circa 200 euro (è prevista l’applicazione di un minimo di 77,46 euro che aumenta in base alla quantità di funghi raccolti).

È l’assessore all’Ambiente e ai parchi del Comune di Nardò a ricordare che la raccolta nel parco è vietata, “perché è necessario tutelare sia il patrimonio micologico dell’area, sia la salute di chi raccoglie, che spesso paga per l’improvvisazione e la superficialità non riconoscendo le specie velenose”.