Ciclo dei rifiuti da chiudere: “Burgesi non può diventare la discarica di mezzo Salento”

1078
Ugento – Continua a tenere banco la spinosa vicenda dell’impianto di biostabilizzazione di Ugento, da sempre oggetto di preoccupazione per le possibili conseguenze  sull’ambiente e sulla salute dei cittadini. Soprattutto dopo la decisione dell’Ager, l’Autorità regionale competente in materia, di far convergere a Burgesi i rifiuti in uscita dagli impianti di  biostabilizzazione di Cavallino e Poggiardo che prima venivano inviati fuori provincia.