Centro polivalente per anziani in via Firenze: a Gallipoli approvato lo studio di fattibilità. Ora caccia al finanziamento

1184

Gallipoli – Approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la riqualificazione di un ampio rustivo del parco di via firenze. Col voto della Giunta comunale il Centro sociale polivalente per anziani fa un altro passo in avanti.

L’opera, che fa parte del piano triennale delle opere pubbliche del Comune di Gallipoli e che abbisogna di fondi per 540mila euro, sarà proposta per il finanziamento nell’ambito dell’avviso pubblico della Regione Puglia n. 1 del 2015 concernente Benessere e salute, infrastrutture sociali e sociosanitarie.

Attenzione alla stabilità dei terreni

A redigere il progetto di fattibilità è stata la società G&D Engineering, che ha formulato il quadro economico. Nella delibera della Giunta gallipolina si stabilisce che “prima di procedere alla redazione del progetto definitivo, il settore competente dovrà procedere alla definizione della stratigrafia dei terreni per la valutazione del rischio associato alla realizzazione dell’intervento”, allo scopo di “non aggravare le condizioni di instabilità dell’area” e “non compromettere la possibilità di realizzare il consolidamento della stessa”. Pertanto si prevede anche la redazione di uno studio di compatibilità geologica e geotecnica.

Il rustico in questione di forma quadrata ha una superficie coperta di 255 metri quadri e si trova in un contesto geologico particolare per vie delle cave e delle cavità preesistenti. “L’aspetto geologico è stato certamente valutato e in quella zona dove insiste il fabbricato già realizzato non ci dovrebbero essere problemi di sorta”, afferma l’assessore ai Servizi sociali Angelo Mita.

“Un centro di aggregazione necessario”

Il contenitore polivalente che stiamo pensando di realizzare – prosegue Mita – colma una lacuna esistente in città e contribuirà a rivalutare l’intero parco di via Firenze. Dopo l’aggregazione degli anziani, stiamo pensando ad un centro analogo per i giovani la cui assenza si avverte a Gallipoli”. Potrebbe trovare posto quest’altro progetto nei pressi del Comune in via Pavia.