Casarano e don Raffaele Martina: a 30 anni dalla morte, il ricordo del cardinale Angelo De Donatis

821

Casarano – “È stato un grande parroco e fedele continuatore della vita della fede cristiana continuamente coltivata e custodita nella nostra città di Casarano”: così il cardinale Angelo De Donatis ha ricordato don Raffaele Martina a 30 anni dalla sua scomparsa.

In occasione della cerimonia commemorativa vissuta nella parrocchia di San Domenico, il vicario generale del Papa per la diocesi di Roma (ordinato sacerdote in quella chiesa il 12 aprile 1980) ha inviato un sentito messaggio di condivisione ricordando la “generosità di uomo e di pastore di don Raffaele”.

Il messaggio del cardinale De Donatis 

Cardinale Angelo De Donatis

“Personalmente ho memoria di quanta attenzione e formazione don Raffaele ha espresso nei miei riguardi e di quanta solennità rituale ha rivestito il giorno della mia ordinazione presbiteriale”, ricorda De Donatis. Domenica scorsa, la messa delle 19 è stata celebrata da don Tommaso Sabato insieme all’attuale parroco don Fabio Toma, don Antonio Albano e gli ‘ex don Franco Francioso, e don Antonio Schito.

Per l’occasione in chiesa sono stati riproposti i canti liturgici e le musiche composte da don Raffaele,  Raffaele (per tutti “papa Rafeli”), indimenticato parroco e insegnante ma anche musicista.