Casarano-Cina: a Villa Capozza siglato il gemellaggio con ShangQui

2631

Casarano – Si è tenuta questa mattina a Villa Capozza la cerimonia di gemellaggio tra la città di Casarano e la città-prefettura cinese di ShangQiu.

«L’amicizia supera anche le montagne quando c’è la voglia di incontrarsi. Da questo gemellaggio potranno nascere opportunità e scambi politici, culturali ed economici» ha affermato Wang Jingi, “deputy mayor” del Shangqiu Municipal Governament, dopo avere ripercorso la storia e l’inquadramento economico della sua città, che conta 9.280.000 abitanti.

Il sindaco Gianni Stefàno

«Oggi non è un punto di arrivo ma un punto di partenza – ha poi spiegato il sindaco Gianni Stefàno – segna l’inizio di una serie di iniziative e scambi culturali ed economici che nel tempo saranno produttivi e di reciproca utilità. Come sottolineato dagli interventi di chi mi ha preceduto, l’amicizia, la cooperazione e l’interscambio con la Cina non possono che significare progresso. Questo gemellaggio non è solo per la città di Casarano ma è a disposizione e voglio che sia utile per tutto il Salento».

Tra i presenti, oltre agli amministratori comunali locali e di alcuni paesi vicini (Taviano, Collepasso, Matino, Tuglie e Melissano), la sindaca del consiglio comunale dei ragazzi Carlotta Parrotto, alcuni imprenditori ed il rettore dell’Università del Salento Fabio Pollice il quale ha per l’occasione annunciato che il primo viaggio all’estero di questo suo mandato sarà in primavera proprio in Cina.

La Regione e il turismo

Per la Regione era presente la delegata dell’assessorato al Turismo Stefania Mandurino che, in rappresentanza dell’assessore Loredana Capone, ha sottolineato l’importanza delle relazioni con la Cina dal punto di vista turistico: la Puglia ha, infatti, relazioni con oltre 1800 agenzie turistiche cinesi e fa campagne di promozione in Cina attraverso vari “influencer” cinesi e i social network.

Dopo la cerimonia la delegazione cinese ha proseguito i lavori secondo il programma di incontri programmato nelle aziende del territorio.