Cartella esattoriale milionaria annullata dalla Commissione tributaria a Fernando Cartenì, patron del Premio Barocco

429
Fernando Cartenì
Fernando Cartenì

Gallipoli – Cartella esattoriale milionaria annullata e sospiro di sollievo per il patron del Premio Barocco Fernando Cartenì.

È stata la Commissione tributaria provinciale di Lecce,  accogliendo le eccezioni avanzate dall’avvocato Maurizio Villani, a decidere per l’annullamento della cartella esattoriale da 1.389.857,72 euro, relativa all’Iva 2006, in quanto notificata soltanto al curatore fallimentare e non anche al patron Cartenì.

I giudici tributari di Lecce hanno ripreso il principio più volte affermato dalla Corte di Cassazione secondo il quale “la mancanza della notifica di un atto presupposto costituisce un vizio procedurale che comporta la nullità dell’atto consequenziale notificato, dato che la correttezza del procedimento è assicurata mediante il rispetto di una sequenza di determinati atti, con le relative notificazioni, allo scopo di garantire l’esercizio del diritto di difesa del contribuente”.