Capodanno a Gallipoli con il “Rito del fuoco”: ecco i “Pupi” da ardere alla mezzanotte

2894

Gallipoli – Gallipoli è pronta a far esplodere il suo Capodanno. Nel rispetto della tradizione, questa sera allo scoccare della mezzanotte nei vari quartieri si terrà il “Rito del fuoco” con il quale verranno bruciati i vari “Pupi” di cartapesta come rito propiziatorio per il nuovo anno.

La settimana del Capodanno gallipolino, che comprende tra l’altro gli appuntamenti organizzati del Comune in collaborazione con le varie associazioni cittadine che daranno il benvenuto al nuovo anno, è iniziata proprio con l’esposizione dei tradizionali “Pupi” di cartapesta nei rioni della città.

I gruppi

Tra i gruppi che hanno preso parte all’iniziativa, Ampalea dei leoni ed i gruppi di via Agrigento, riviera Nazario Sauro, via Varese, viale Bari, via Savonarola, via Imperia, via Cagliari, via Carlo Massa, via Alfieri. Nuova entrata di quest’anno il “Pupo” del piazzale di fronte al Lido San Giovanni, mentre grandi assenti sono lo staff di viale Stazione, il Gruppo Arbacani di via Lecce e quelli di via Galatone e via Firenze, per motivi di protesta contro le richieste burocratiche definiti “eccessive”.

Nei giorni scorsi c’è stata l’esposizione di alcuni “Pupi” in piazza Carducci, a cura dell’associazione “Cantieri del Capodanno”. Questa sera, inoltre, a partire dalle ore 23 in piazza Tellini si terrà il “Concerto in piazza” con Dodo dj, Tommaso Barone e Antonio Fragola.

Il Gran concerto di Capodanno

Nel giorno di Capodanno, mercoledì 1 gennaio alle ore 11, nella sala ennagonale del Castello  si terrà il “Gran concerto di Capodanno” a cura di Avis con l’Orchestra Filarmonica Santa Cecilia città di Gallipoli, mentre in piazza Tellini, a partire dalle ore 19, si terrà la “Rievocazione del rito del fuoco”, con l’incendio al “Pupo” realizzato dai maestri dell’associazione “Cantieri di Capodanno”.

Seguirà poi a partire dalle ore 19.30 il “Concerto della Notte della Taranta”, a cura dell’Orchestra popolare, organizzato dal Comune in collaborazione con Regione Puglia, Associazione Cantieri di Capodanno e Fondazione “La notte della Taranta”.

Giochi in piazza con la Fidas

Sabato 4 gennaio alle ore 16 in piazza Carducci ci sarà invece l’iniziativa della Fidas “Ritorno al passato e giochi di strada” in collaborazione con Comune e Pro loco, con una grande tombolata in piazza dove tutti i contributi saranno devoluti al progetto “Città della speranza”. Parteciperanno l’assessore Titti Cataldi, la consigliera Caterina Fiore e Caterina De Vita con il suo laboratorio “Filastroccando raccontando”.

Fra tutti i bambini che parteciperanno ai giochi sarà estratto un ingresso omaggio per tutta la famiglia a “Christmas land” e durante la serata si ricorderà l’appuntamento per la donazione del sangue di domenica 5 gennaio dalle ore 8 alle 11 presso il sesto piano della torre B dell’ospedale Sacro cuore.

Festa nel Salone parrocchiale di San Lazzaro

Sempre sabato alle 18.30 presso il Salone parrocchiale di San Lazzaro, Avis darà il benvenuto al nuovo anno con Mino Cacciatore e friends, l’associazione Mater Lab e Salento Ballet di Assunta Zilli. A partire dalle ore 18.30 presso la Sala Coppola, si terrà invece il “Concerto di Alessandro di Leo” a cura del maestro Luigi Solidoro.

Domenica 5 gennaio a partire dalle ore  16.30 presso l’Infopoint di Puglia e Promozione in via Antonietta De Pace, si terrà “La via dei presepi”, un percorso guidato alla scoperta dei presepi artistici allestiti dalle confraternite, dalle chiese e dai privati nel centro storico. Infine, alle ore 18 in piazza Tellini, ci sarà la “Strombolata vivente” a cura del Comitato festa di Santa Cristina.