Galatone – Ha avuto un lieto fine la storia dell’abbandono di una cagnolina nel canale Asso. Questa mattina è stato lanciato l’allarme per la presenza del povero animale che qualcuno aveva gettato nel canale colmo d’acqua, tra le campagne di Galatone e Galatina, certo di disfarsene ammazzandolo. Il cane era, infatti, all’interno di un sacchetto con le zampe posteriori legate al collo da una fascetta da elettricista. Poco più lontano, sempre nel canale, sono state ritrovate due carcasse di maiale. 

L’intervento Grazie all’immediato intervento dei vigili del fuoco e degli agenti della Polizia locale è stato, poi, possibile recuperare l’animale e affidarlo ad alcuni volontari che hanno provveduto a prestare le prime cure e a microchipparlo. «Nonostante l’orrore e le barbarie subite, le condizioni del cane stanno migliorando grazie alle cure dei volontari e delle strutture sanitarie, che hanno provveduto anche a microchipparla; proprio ai volontari, unitamente al Corpo dei Vigili urbani di Galatone, va un sentito ringraziamento per la tempestività dell’intervento e per la grande sensibilità dimostrata».

L’adozione L’Amministrazione comunale di Galatone si è poi attivata per trovare una casa alla cagnolina e per risalire ai responsabili del barbaro gesto. «Fortunatamente le richieste non sono mancate – si legge sul sito del Comune – e la cagnolina ha trovato una famiglia di gran cuore in adozione temporanea, che la aiuterà a vivere una vita felice lontana dai mostri che ha finora conosciuto».

Pubblicità

Commenta la notizia!