Bulli al bando, anche quelli virtuali: ad Aradeo patto tra studenti, docenti e carabinieri sull’uso consapevole dei social network

354

Aradeo – Un vero e proprio patto per mettere al bando ogni forma di cyberbullismo è stato sottoscritto lo scorso 5 dicembre dalle classi seconde dell’Istituto comprensivo di Aradeo diretto da Carmelina Cezza.

L’iniziativa ha visto in prima fila il comandante della Compagnia dei carabinieri di Gallipoli, capitano Francesco Battaglia, ed il comandante della locale Stazione, maresciallo maggiore  Sebastiano Mastrogiavanni, i quali, passando di classe in classe, hanno illustrato ai ragazzi le tematiche legate alla tutela della propria e dell’altrui dignità, in relazione all’uso responsabile dei social network.

“L’importanza della vita reale” 

I militari hanno insistito particolarmente sull’importanza “di una vita reale a discapito di quella virtuale” e sulla necessità di “aprirsi agli altri, manifestando i propri timori, specialmente in un’epoca in cui l’unica forma di comunicazione che si tende a prediligere è quella stringata ed asettica di un sms o di uno screenshot”.

Gli alunni di tutte le classi coinvolte sono stati chiamati uno ad uno a sottoscrivere un patto con docenti e carabinieri all’insegna del rispetto del prossimo e della legalità, ricevendo la pergamena ufficiale con la menzione d’onore di “Classe Debullizzata”.