Blocco dell’elica: occupanti di un gozzo soccorsi dalla Guardia costiera. Domani mare proibitivo

460

 

 

Pubblicità

 

 

 

 

 

 

Gallipoli – Per una improvvisa avaria all’elica, gli occupanti di un gozzo hanno dovuto fare ricorso ieri pomeriggio alla Guardia costiera di Gallipoli. In serata passeggeri e natante hanno raggiunto il porticciolo del Canneto; le persone a bordo non hanno avuto bisogno di cure mediche.

E’ stata una telefonata al numero blu 1530 ad allertare la Capitaneria di porto gallipolina. La chiamata ha messo in moto la macchina dei soccorsi. Una motovedetta, la CP 327, in pochi minuti ha raggiunto l’imbarcazione in avaria poco al largo sul versante sud, nei pressi del Canneto.

Sinceratisi che nessuno a bordo aveva bisogno di cure particolari, gli agenti hanno agganciato il gozzo e sono scesi a bordo. Il guasto che aveva causato il blocco dell’elica è stato riparato nel giro di un’ora e il natante, sotto lo sguardo della Guardia costiera, ha raggiunto il seno del Canneto, toccando finalmente terra.

Forte vento in arrivo Pur tirando un fastidioso vento, non sono state le condizioni del mare a causare il disagio. Il vento sarà determinante, avvisano dalla Capitaneria di porto, domani pomeriggio e sera. Massicce masse d’aria si sposteranno da Sud Est già da domani mattina, ma con una intensità crescente fino alla giornata di martedì.

Sarà quindi una Pasquetta con tanto scirocco e senza mare, sia dalla spiaggia che utilizzando imbarcazioni. A meno che non si vogliano correre seri rischi.

Pubblicità