“Battiti live” trova casa a Otranto con sei serate. Ecco tutti i big attesi. Ma si farà musica anche a Gallipoli, Porto Cesareo e Lecce

94492

Otranto – I grandi nomi del pop italiano con le hit dell’estate 2020 si danno appuntamento a Otranto per la diciottesima edizione del Radionorba Vodafone Battiti Live. L’edizione della “maturità” giunge in un anno a dir poco particolare ma gli organizzatori dell’unico (ormai da anni) appuntamento televisivo dell’estate musicale italiana non si sono arresi, riuscendo ad allestire in tempo record i sei appuntamenti che, a partire dal 26 luglio, avranno come unica scenografia il castello Aragonese di Otranto.

Allo spettacolo potranno assistere circa 400 persone, con posti a sedere pre-assegnati su una tribuna fronte palco, nel pieno rispetto di tutte le disposizioni previste dal protocollo anticovid. L’ingresso resta gratuito ma questa volta su prenotazione con nominativo e codice univoco (mediante QR Code).

A Gallipoli, Lecce e Porto Cesareo gli altri appuntamenti

Ma la kermesse, condotta dai confermatissimi Alan Palmieri ed Elisabetta Gregoraci, pur trovando casa a Otranto manterrà la sua identità itinerante con ben 15 esibizioni “on the road” in altrettante località pugliesi: Gallipoli (che ha ospitato “Battiti live” lo scorso anno), Lecce, Alberobello, Altamura, Andria, Bari, Brindisi, Castellana Grotte, Foggia, Mesagne, Molfetta, Ostuni, Taranto, Trani e Vieste, per un’edizione all’insegna del #weareinpuglia (la manifestazione si svolge, infatti, in collaborazione con “Puglia Promozione”. Oltre alle 15 città che ospiteranno le esibizioni di altrettanti cantanti, nel tour saranno coinvolte anche cinque località marittime: Porto Cesareo, Giovinazzo, Manfredonia, Mola di Bari e Monopoli.

Le sei serate da Otranto andranno in onda in diretta ogni domenica, a partire dal 26 luglio, su Telenorba, Radionorba Tv, Radionorba e, a seguire in replica in prima serata su Italia 1, oltre che Mediaset Extra e, on demand, su Mediaset Play. «Toccheremo il tacco dello stivale da punta a punta e da costa a costa e valorizzeremo location straordinarie del nostro patrimonio culturale e turistico», commenta Marco Montrone, presidente di Radionorba. In ogni puntata  l’attrice e webstar Mariasole Pollio, anche lei confermata nel cast, darà la possibilità al pubblico che seguirà lo show in spiaggia, di interagire con gli artisti sul palco.

«Non vediamo l’ora di cominciare. Sono stati mesi molto duri – afferma il direttore artistico Alan Palmieri – la musica e la radio hanno fatto la loro parte anche in piena emergenza. Abbiamo fortemente voluto continuare a far battere il cuore della musica anche questa estate, sfidando le mille difficoltà. Porteremo il nostro show a casa di milioni di persone attraverso la tv, la radio, il web e i social, lo porteremo nelle piazze, sulle spiagge, anche in location suggestive e magiche del nostro territorio, sarà insomma uno spettacolo diffuso, liquido. Saremo dappertutto per garantire la massima partecipazione, faremo arrivare a tutti la potenza della musica, che da sempre rappresenta una speranza. Io ed Elisabetta siamo carichi, sarà un’edizione diversa, ma ugualmente carica di emozioni».

Gli artisti sul palco

Tantissimi i nomi che compongono il cast degli artisti attesi sul palco nelle sei puntate: Piero Pelù, J-Ax, Irama, Annalisa, Elodie, Fedez, Shade, Takagi&Ketra, Elettra Lamborghini, Raf, Gigi D’Alessio, Alberto Urso, Clementino, Francesco Renga, Nek, The Kolors, Fabrizio Moro, Ermal Meta, Diodato, Baby K, Giusy Ferreri, Gabri Ponte, Anna Tatangelo con Geolier, Francesco Gabbani, Le Vibrazioni, Pinguini Tattici Nucleari, Boomdabash, Alessandra Amoroso, Rocco Hunt, Dotan, Gaia, Ana Mena, Fred De Palma, Aiello, Danti, Il Tre, Bugo, Anna, Mr. Rain, Cara, Chadia Rodriguez, Federica Carta, Emma Muscat, Astol, Ernia e Random, ma non mancheranno altre sorprese che si aggiungeranno nel corso della kermesse.

Lo spettacolo andrà in scena su un grande palco di circa 30 metri di fronte e 12 di altezza, allestito da Rouster con oltre 100 metri quadri di megascreen led ad alta risoluzione gestiti da media server. A fare da cornice, un gioco di luci alimentato da 900 proiettori di ultima generazione (la metà dei quali a testa rotante) con un impianto audio da oltre 60.000 Watt di potenza. Anche lo spettacolo televisivo garantirà la qualità dell’immagine in 4K, con una regia mobile di 70 metri quadri per il coordinamento di oltre 12 telecamere.