“Batti 5” e il ping pong conquista oltre 300 bambini di Gallipoli con “Racchette di classe”. Col nuovo progetto in campo anche i piccoli di Parabita e Nardò

752

 

 

 

 

 

 

Gallipoli – Inizia la seconda fase di “Racchette di classe”, il progetto nato 7 anni fa dalla Federazione italiana tennistavolo e portato avanti per il secondo anno in città dall’associazione sportiva Batti 5 Aps, presieduta da Sergio Pedone con il tecnico Lina Parlati.

Quest’anno sono stati coinvolti 343 bambini dalla prima alla quinta classe elementare del Polo 2 con i tre plessi di piazza Carducci, Santa Chiara e via Milano. Il percorso di “Racchette di classe” è strutturato in tre fasi: nella prima fase, partita a gennaio, ci sono state 6 lezioni curriculari che hanno previsto un approccio alla disciplina. Inoltre, quest’anno, la Federazione ha anche previsto la lettura in classe del libro “Lina pallina ed il fantastico mondo del Tennistavolo”, che ha incuriosito molto i piccoli.

Inizia ora la seconda fase, con 4 appuntamenti presso la palestra dell’istituto Quinto Ennio, plesso di via Torino (Liceo delle scienze umane), per tutto il mese di marzo di un’ora e mezza ciascuno, dove i ragazzi verranno preparati e dove poi, nella terza fase, verranno selezionati quattro alunni che diventeranno i rappresentanti della scuola durante la fase provinciale, che si terrà in aprile a Lecce. I primi due prenderanno poi parte a Roma alla fase nazionale.

“La parte extracurriculare, compreso il tesseramento – afferma il tecnico, Lina Parlati – è completamente gratuita, donata direttamente dalla Federazione italiana Tennistavolo e prevede anche la possibilità, superati questi primi 4 appuntamenti, di poter continuare gratuitamente per altri due mesi con due appuntamenti settimanali per tutti, anche per chi non verrà selezionato per le fasi successive, per promuovere al meglio questa disciplina. Alla fine di questi appuntamenti, che si svolgeranno nei mesi di aprile e maggio, ci sarà ne una festa col “Ping pong kids” cittadino. Ad oggi, abbiamo già raccolto 300 adesioni di bambini che vogliono proseguire negli allenamenti pomeridiani, con l’autorizzazione ovviamente dei genitori”.

A breve l’associazione Batti 5 inizierà inoltre un nuovo progetto, il “Tennis tavolo oltre plus”, per il primo anno in Puglia insieme a Bari e Foggia e unico nel Salento, per il quale hanno già aderito tre scuole medie di Gallipoli, Nardò e Parabita. “Il progetto, di cui sono particolarmente orgogliosa, partirà in aprile – continua Lina Parlati – si punta all’inclusione ed all’abolizione delle barriere fisiche con l’avviamento e la pratica di questa disciplina per ragazzi con disabilità fisica e intellettiva delle scuole medie e superiori. Ci teniamo a ringraziare l’Amministrazione provinciale e la Federazione italiana tennistavolo per il sostegno e la possibilità dati alle associazioni di promuovere, attraverso questi progetti, questa splendida disciplina”.

L’associazione Batti 5 Aps, nata nel dicembre 2018, a giugno dello scorso anno è diventata un caso di studio da parte della Fit per la promozione del Tennis tavolo nelle scuole ed a livello locale, insieme al Velletri.

(Nella foto Lina Parlati)