Andare a Leuca? Con le navette: l’auto resta sopra. Il progetto del Comune

653
Santo Papa sindaco di Castrignano del Capo

Santa Maria di Leuca – “Park and Ride” è questa l’idea dell’Amministrazione comunale di Castrignano del Capo, guidata dal Sindaco Santo Papa, per alleviare il peso del traffico sulla marina. Un parcheggio di scambio in cui un utente arriva, posteggia la propria auto e prende un altro mezzo di trasporto (navette, per esempio) utile alla sua destinazione.

E’ il grave problema della circolazione stradale nel periodo estivo ad essere ancora una volta l centro delle attenzioni. Lo strumento da utilizzare, soprattutto nel periodo ferragostano, è contenuto in un progetto di un parcheggio d’ interscambio diffuso, attrezzato ed ecosostenibile da realizzare in un terreno che si affaccia sulla Strada statale 275 e connesso con altre aree già adibite a parcheggio.

I parcheggi di interscambio sono generalmente situati nelle periferie delle aree metropolitane o lungo le tangenziali delle grandi città ma, con qualche sorpresa e ironia,  se il progetto venisse approvato e finanziato, anche la “piccola” Leuca potrebbe averne uno.

Pubblicità

Per la sua posizione geografica la marina di Leuca e il Santuario non sono un luogo di passaggio, ma una meta, un punto di arrivo e una tappa affermata del turismo pugliese” spiega l’assessore all’Urbanistica Fausto Marzano. “Soprattutto in estate – continua l’assessore – i flussi di traffico sono insostenibili e rendono il nostro territorio fragile dal punto di vista dell’accessibilità. Per questo abbiamo pensato di immaginare il nostro territorio sotto una nuova luce”.

Il progetto definitivo ammonta a 1 milione 500mila euro, è stato approvato dalla Giunta comunale ed ora si presta al vaglio valutativo della Regione Puglia.

 

Pubblicità