Matino – Non rispetta l’obbligo degli arresti domiciliari e ritorna in carcere: l’aggravamento della misura cautelare è stata disposta dalla Corte d’Appello di Lecce nei confronti del 55enne di Matino Vincenzo Costa. L’allontanamento dalla propria abitazione è stato riscontrato dai carabinieri della locale Stazione lo scorso 18 ottobre. Il reato di “evasione” era stato contestato all’uomo pure lo scorso gennaio sempre per non essere stato trovato in casa dai carabinieri. Costa è un nome noto nella malavita locale già coinvolto in reati di stampo mafioso e di recente anche nell’operazione “Coltura” che, a Parabita e dintorni, ha sgominato il clan Giannelli.

Pubblicità

Commenta la notizia!