Alloggi popolari: emergenza acqua per 28 famiglie

812

alloggi popolari di via Cattaneo matinoMATINO. Quanto temuto da tempo è purtroppo avvenuto, ovvero il distacco dalla rete idrica per 28 famiglie degli alloggi popolari di via Cattaneo (foto). Il provvedimento di sospensione del servizio da parte di Acquedotto Pugliese ha fatto seguito ad una morosità di circa 110mila euro accumulata tra il 2010 e il 2016, e al mancato accordo su una possibile rateizzazione del debito. Un primo distacco coatto nella fornitura risale, infatti, già al 14 dicembre 2015. Ad aggravare la situazione anche il fatto che non tutte le famiglie di quella palazzina sono insolventi, altre vi abitano da poco tempo, altre ancora non abitano più in loco ed erano per lo più abusive. Il fatto è che, al momento, la struttura è dotata di un contatore unico con allaccio comune il che aggiunge problemi nella gestione dell’intera vicenda. Malgrado l’intervento dell’Ente idrico, alcuni condomini riuscirono a ripristinare il servizio tramite un allaccio abusivo. Risolutivo si sperava potesse essere il tavolo tecnico convocato, da ultimo, lo scorso 15 dicembre dal sindaco Tiziano Cataldi, con l’accordo circa l’installazione di più contatori, il frazionamento delle forniture da parte di Aqp e l’impegno da parte degli insolventi di presentare un piano di ripartizione del debito entro il 14 gennaio 2017, data oltre la quale anche l’allaccio abusivo sarebbe stato rimosso.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!