Alliste, per il Comprensivo “Italo Calvino” progetto Erasmus da 154mila euro sull’uso consapevole di internet

1623
Filomena Giannelli
Filomena Giannelli

Alliste – Verrà finanziato con 154mila euro il nuovo percorso Erasmus che vedrà protagonista l’Istituto comprensivo “Italo Calvino” e la comunità allistina: a darne notizia è la dirigente scolastica Filomena Giannelli che, di ritorno dalla Guyana francese in America Latina, ha annunciato l’approvazione di un progetto internazionale che coinvolgerà Italia, Portogallo, Romania, Turchia e Polonia sul tema “Consapevolezza e miglioramento dell’uso sicuro e razionale dei social media”.

Oggi la nostra vita è strettamente connessa con internet, tant’è che la maggior parte di noi non potrebbe immaginare in modo diverso la propria vita. Inoltre, spesso, i ragazzi sono lasciati soli nelle loro attività online, con la conseguenza che non riescono a percepire la differenza tra il reale ed il virtuale – spiega la dirigente. – Questo progetto si pone l’obiettivo di aiutare i nostri studenti ad affrontare la vita tenendo presente il proprio benessere e il successo nella vita sociale”.

L’esperienza Erasmus, con viaggi continentali ed extraeuropei, mira a incentivare la qualifica del Comprensivo allistino quale polo attrattivo e di crescita della comunità scolastica per le sue specializzazioni nella musica, nelle lingue straniere e nei progetti europei.

Pubblicità

Si tratta di una nuova e grande sfida educativa che consiste nell’utilizzare l’entusiasmo degli adolescenti verso i social media per sfruttarlo nell’istruzione – prosegue soddisfatta Filomena Giannelli. – Il progetto aiuterà i giovani a essere consapevoli dei loro bisogni educativi. Gli studenti avranno una maggiore familiarità con i processi di apprendimento e impareranno come organizzare un proprio metodo di studio: modi di apprendimento, gestione delle informazioni e gestione del tempo”.

Gli obiettivi del progetto includono il supporto all’uso consapevole di internet e in particolare dei social media, la lotta contro l’abbandono scolastico, la riduzione della dipendenza dai social media, la promozione di alternative al trascorrere del tempo libero online e la valorizzazione di pratiche di cittadinanza attiva. Per conseguire questi scopi sono previste trasferte degli studenti, accompagnati dai docenti, nei paesi partner del progetto e la visita dei partner stranieri in Italia.

Pubblicità