“Alla Bua” & friends sul palco del “Teatro Fasano” per i 30 anni di attività e “Aske”, il nuovo disco

1070

Taviano – Trent’anni di musica da festeggiare tra amici, su di un palco, con un nuovo disco da presentare: questo accadrà venerdì 24 maggio, alle ore 21, al Teatro Fasano di Taviano dove gli Alla Bua hanno chiamato a raccolta i propri appassionati per presentare “Aske”.

Qualcosa di più di un semplice concerto. «Festeggeremo i 30 anni di attività insieme al nostro pubblico e vogliamo farlo nel nostro stile  –  afferma il fondatore Gigi Toma –  all’insegna della musica e della cultura, condividendo il palco con ospiti e amici di grande caratura artistica e umana». Accanto a lui e alla figlia Irene (entrambi di Casarano) gli altri componenti del gruppo sono  Fiore Maggiulli (Collepasso), Francesco Coluccia (Torre Paduli, Ruffano), Dario Marti (Sternatia) e Emanuele Massafra (Supersano).

Ospiti della serata al “Fasano”, presentata da Cinzia Stefano, saranno  il cantastorie Pasquale G. Quaranta, meglio noto come P40 (di Poggiardo), accompagnato dalla splendida voce di Donna Lucia (ovvero Lucia Minutello, di Racale), il cantautore Mino De Santis (di Tuglie), il duo italo-indiano Transalento, composto da Andrea Presa e Kavita Soni, e il Dynamika Ballet di Daniela Torsello (di Parabita).

In continuità con il precedente “Salenticidio”, il nuovo “Aske” (ovvero “legna da ardere” nel dialetto salentino) punta l’attenzione sui temi ambientali (con al centro la Xylella) senza tuttavia cedere al pessimismo. «Malgrado ciò che sta accadendo agli ulivi tipici del paesaggio salentino, ridotti ormai ad “Aske”, l’album è pervaso dalla speranza di rinascita e di riscatto», afferma Gigi Toma nel ringraziare il sindaco Giuseppe Tanisi “per il sostegno immediato che ha voluto fornire alla nostra iniziativa, dimostrando una sensibilità fuori dal comune”.